Home  
  
  
    Strabismo
Cerca

Oculistica
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Strabismo: cause e cure

Lo strabismo è un'anomalia della posizione dell'occhio. In tanti ne sono affetti ma se curato bene e in tempi giusti può esser guarito.

Strabismo
© Getty Images

Che cosa si intende per strabismo?

Con tale termine si indica un'anomalia per cui l'asse visivo di un occhio devia verso l'interno o l'esterno (strabismo convergente o divergente), mentre l'altro occhio fissa normalmente gli oggetti. Lo strabismo può essere costante, se presente continuamente; periodico, se compare di quando in quando; alternante, se interessa ora l'occhio destro ora il sinistro.

Quali ne sono le cause?

Se congenito, lo strabismo può essere la conseguenza di piccole emorragie cerebrali o di un'inserzione anomala dei muscoli oculari; se insorge dopo il primo o il secondo anno di vita, è di solito da ricondursi a una debolezza del "centro di fusione" dell'immagine del cervello, in taluni casi anche a indebolimento o paralisi di un muscolo ottico. Lo strabismo convergente (deviazione verso l'interno della linea visiva) è, di solito, associato a ipermetropia; lo strabismo divergente, in molti casi, a miopia.

Lo strabismo è ereditario o ricorrente nell'ambito familiare?

Sì.

Lo strabismo divergente è più difficile da guarire di quello convergente?

No.

A quale età è possibile stabilire se un bambino è affetto da strabismo?

Sovente già al momento della nascita, ma con sicurezza durante i primi tre anni di vita; non di rado, tuttavia, questa anomalia può iniziare in epoca posteriore.
(La deviazione dell'asse visivo di entrambi gli occhi, che spesso si riscontra nei neonati durante le prime settimane di vita, è dovuta semplicemente al fatto che i piccoli non sono ancora in grado di mettere esattamente a fuoco gli oggetti e non ha quindi nulla a che vedere con lo strabismo.)

In quale percentuale di casi lo strabismo può essere corretto semplicemente con l'adeguata terapia medica?

All'incirca nel 40-50% dei casi.

Quali misure comprende tale terapia medica?

a) Uso di lenti correttive e di colliri adeguati;

b) correzione dell'ipermetropia o della miopia con lenti appropriate;

c) bendaggio dell'occhio sano, per stimolare la capacità visiva di quello strabico;

d) esecuzione regolare e costante di speciali esercizi oculari, definiti ortottici e pleottici, che servono a ripristinare la capacità visiva di un occhio "pigro".

1 Strabismo - continua ►

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale