Home  
  
  
    Stop all'alito cattivo
Cerca

L'igiene dentale
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Stop all’alito cattivo

La specie umana non è mai infastidita dal proprio odore. Scopri le cause e i rimedi per questo problema in grado di condizionare la tua vita sociale.

Stop all'alito cattivo
© Getty Images

L’alito cattivo è quindi una percezione sensoriale da parte degli altri, che alla lunga può condizionare la vita sociale di chi è colpito da questo problema. 

Le cause "gastronomiche" e digestive

In condizioni normali lo stomaco è a tenuta stagna e la risalita di cibo può avvenire solo in caso di eruttazione o rigurgito. In fase di digestione alcuni alimenti possono quindi alterare in modo passeggero l’alito: si tratta in genere di aglio e cipolla, salse grasse e alcol, il cui effetto non dura a lungo.

Prodotti in grado di stimolare la secrezione gastrica e biliare basteranno a cancellare rapidamente questi fastidiosi effetti che insorgono durante i pasti ma che non sono correlati a disfunzioni della digestione

L'acidità gastro-esofagea

Si tratta di un problema che rende sgradevole l’alito in persone che non hanno necessariamente dei problemi digestivi. Il tabacco e l’alcol sono spesso responsabili, ma è possibile che non venga individuata una causa specifica. L’alito in questi casi è pesante, a volte addirittura fetido.

I farmaci antiacido e antireflusso devono essere assunti sotto stretta prescrizione medica; sono efficaci, soprattutto nei bambini. 

Le malattie dentali

Possono essere la causa di un cattivo alito persistente: le carie trascurate,infatti, si accompagnano spesso a una gengivite e possono dare luogo a complicazioni come ad esempio degli ascessi. Tutte questi fenomeni possono accompagnasi all’emanazione di odori intensi e sgradevoli.  

L'accumulo di residui di cibo

I denti cariati rappresentano delle vere e proprie trappole per i frammenti di cibo, che vi si depositano al loro interno e si decompongono a poco a poco. Una bocca in cattive condizioni si riconosce quindi da un odore abbastanza tipico. 

I problemi della bocca

Tutte le infiammazioni e le infezioni della bocca possono rendere sgradevole l’alito. Tra le più diffuse, troviamo le micosi  e le angine

I problemi nasali e le sinusiti

Si tratta di patologie più diffuse di quanto si pensi: le riniti e le sinusiti croniche e la rinite crostosa, chiamata anche ozena, a lungo andare influiscono sull’alito. Anche lo stress è una causa di alito cattivo da non trascurare.  

Ma allora…che fare?

  • Combattere le cause locali, soprattutto legate alla salute di bocca e denti, ma anche alle patologia otorinolaringoiatriche
  • Ridurre le sostanze "fonti di odori": tabacco, alcol, certi alimenti;
  • Diminuire l’acidità gastrica;
  • Fare un check-up completo se l’alito cattivo persiste nonostante tutte le misure adottate.  

Dr Alain Dubos

Commenta
14/12/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale