Home  
  
  
    L'acido azelaico
Cerca

Dermatologia
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

L'acido azelaico

L'acido azelaico è un prodotto di origine naturale che viene spesso prescritto dai dermatologi per trattare diverse malattie della pelle. Molte persone ritengono però che si tratti di una sostanza troppo aggressiva per la pelle, e che non debba quindi essere utilizzata. Qual è la verità sull'acido azelaico? È davvero un componente pericoloso o puoi utilizzarlo in sicurezza?

L'acido azelaico
© Getty Images

Cos'è l'acido azelaico

L'acido azelaico è una sostanza acida che si estrae dai lieviti batterici presenti su alcuni cereali (grano, segale ed orzo).

Il principale responsabile della produzione di acido azelaico è la Malasserzia furfur, un fungo che si trova anche, in piccole quantità, sulla nostra pelle.

Le quantità di acido azelaico prodotte dal fungo sulla pelle umana non sono tuttavia sufficienti per contrastare l'insorgere ed il decorso di alcune malattie della pelle, rendendo necessario l'intervento esterno di un medicinale per uso topico a base di acido azelaico.

A cosa serve l'acido azelaico

L'acido azelaico ha diverse funzioni benefiche sulla pelle attaccata dai batteri. La sua prima caratteristica è quella di essere un potente antibatterico, in grado di ridurre la crescita delle colonie batteriche all'interno dei pori della pelle.

L'acido azelaico è anche un ottimo antinfiammatorio, in grado di regolarizzare l'infiammazione dei pori della pelle e ridurre gonfiore e dolore.

Oltre a queste due funzioni principali, che lo rendono particolarmente adatto nella cura dell'acne, l'acido azelaico svolge anche una funzione de-pigmentante ovvero schiarisce la pelle. Può quindi essere usato per trattare macchie della pelle e lentiggini e nella cura del melasma.

Acido azelaico ed invecchiamento della pelle

Secondo un recente studio l'acido azelaico sarebbe molto efficace anche come anti-aging, grazie alle sue caratteristiche antiossidanti. L'acido azelaico è infatti in grado di individuare e distruggere i radicali liberi presenti sulla pelle, rallentando di fatto l'invecchiamento delle cellule. La sua funzione viene spesso abbinata a quella di altri minerali, in modo tale da potenziarne l'effetto ringiovanente.

Acido azelaico e caduta dei capelli

L'acido azelaico viene anche utilizzato nelle cure contro la calvizie (sia maschile che femminile). La sua azione contrasta gli effetti nocivi dell'enzima 5 AR, il principale responsabile dell'indebolimento e della caduta dei capelli.

L'acido azelaico è quindi in grado di rendere le radici dei capelli più forti, rallentandone la caduta.

Come si usa l'acido azelaico

L'acido azelaico è una sostanza molto potente, che deve sempre essere utilizzata in soluzioni in cui la sua concentrazione non superi il 20%.

Per il trattamento dell'acne e di altre malattie della pelle solitamente viene scelta la formulazione in pomata, da applicare una o due volte al giorno a seconda della gravità dell'infezione. Le pomate contro l'acne possono avere diverse concentrazioni di acido azelaico, le più comuni sono però quelle al 10% ed al 20%.

Come trattamento anti-età può trovarsi sia in crema che in forma oleosa, ma la sua concentrazione deve essere molto inferiore al 20%, solitamente intorno al 3%.

Per quanto riguarda invece la sua azione contro la caduta dei capelli, l'acido azelaico viene assunto in fiale (in una concentrazione elevata) oppure lo si può trovare all'interno di prodotti specifici per i capelli quali shampoo o impacchi, ovviamente a livelli più bassi di concentrazione.

I rischi dell'acido azelaico

Nonostante si sia dimostrato un ottimo prodotto per il trattamento della pelle, l'acido azelaico deve sempre essere utilizzato con molta cautela e sotto stretto controllo medico-dermatologico.

Essendo un acido, ha un elevato potere corrosivo ed è quindi potenzialmente pericoloso per la pelle se utilizzato in maniera errata. Il rischio maggiore dell'utilizzo improprio dell'acido azelaico è quello di irritare troppo la pelle, creando una vera e propria micro-ustione su tutta la parte trattata. In generale, tutte le preparazioni vendute in farmacia ed acquistabili senza la ricetta medica sono sicure, in quanto l'acido azelaico al loro interno non supera il 20%. Esistono alcune formule più aggressive di prodotti, prescritte dai medici per i casi più gravi di infezioni e malattie della pelle, che però necessitano solitamente della ricetta per poter essere vendute. Alcuni centri estetici spesso propongono alle clienti creme contenenti acido azelaico prodotte da loro, prive delle certificazioni necessarie.

Evita sempre questi prodotti “fatti in casa”, in quando la percentuale di acido contenuta al loro interno potrebbe superare il 20% o essere comunque in quantità troppo aggressiva per la tua epidermide. L'acido azelaico è un'utile risorsa per combattere acne ed altre malattie della pelle. Si tratta però di un prodotto altamente irritante per la pelle, se usato in maniera errata.

Per essere sicura di utilizzare l'acido azelaico in tranquillità affidati sempre al medico o ad un dermatologo, che sapranno consigliarti la concentrazione migliore di prodotto per la tua pelle.

Commenta
16/01/2015

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale