Home  
  
  
  
    Massaggio cardiaco
Cerca

Tecniche terapeutiche
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Massaggio cardiaco

Se il cuore cessa di battere, un massaggio può salvare la vita. Apprenderne la tecnica, per intervenire tempestivamente e con successo.

Massaggio cardiaco
© Getty Images

È possibile salvare una persona il cui cuore si sia appena arrestato?

In un certo numero di casi, sì, se si provvede a praticare tempestivamente all'interessato il massaggio cardiaco.

Entro quanto tempo dal momento in cui il cuore si è fermato deve iniziare il massaggio cardiaco?

Il massaggio cardiaco deve essere eseguito immediatamente.

Che cosa accade se il massaggio non viene eseguito immediatamente?

Il paziente muore. Il massaggio cardiaco, accanto alla respirazione artificiale bocca a bocca, deve essere applicato entro alcuni secondi, al massimo entro un minuto.

Come si pratica il massaggio cardiaco?

a) Adagiare il paziente supino su un piano resistente, o sul pavimento, qualora, al momento in cui il cuore si è arrestato, si trovasse a letto; b) inginocchiarsi con le gambe divaricate disposte ai lati del corpo del paziente (mettersi cioè "a cavalcioni"); c) appoggiare la mano sinistra, piatta, sullo sterno; d) mettere la mano destra sulla sinistra e premere con forza, indi sollevare le mani in modo da consentire al torace di alzarsi. La compressione deve essere esercitata in modo da far abbassare lo sterno di due o tre centimetri; e) ripetere l'operazione a intervalli di uno o due secondi e per dieci-quindici minuti, oppure finché non riprendono sia il battito cardiaco sia la respirazione; f) nel caso sia presente un'altra persona, è molto importante che questa, contemporaneamente, pratichi al paziente la respirazione bocca a bocca; le due manovre si dovrebbero infatti compiere contemporaneamente; g) se il soccorritore è invece solo, deve alternare il massaggio cardiaco alla respirazione artificiale: senza questa, il massaggio cardiaco risulta infatti inutile.

Come si può accertare la necessità del massaggio cardiaco?

Tale misura deve essere adottata nella quasi totalità dei casi in cui si sia prodotto l'arresto contemporaneo del cuore e della respirazione; la necessità del massaggio cardiaco apparirà quindi evidente al soccorritore non appena questi rilevi che il paziente non respira e non ne percepisca più né il polso né il battito cardiaco.

Il massaggio cardiaco può essere praticato da chiunque?

Sì; il massaggio a cuore chiuso si è dimostrato altrettanto efficace di quello a cuore aperto, e chiunque lo può eseguire. Naturalmente è necessario apprenderne la tecnica, affinché l'esecuzione sia corretta.
Sarebbe bene che tutti i cittadini validi fossero in grado di eseguire un massaggio cardiaco.

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale