Home  
  
  
  
    Togliere una spina o una scheggia
Cerca

Lesioni traumatiche
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Come togliere una spina o una scheggia?

Anche se fa proprio un gran male, la spina o la scheggia che ti si pianta nel piede o nella mano non è pericolosa. Claude Huertas, podologo, ci spiega cosa fare per toglierle.

Togliere una spina o una scheggia
© Getty Images

Che capiti spesso oppure no, a tutti è successo prima o poi di piantarsi una spina, scheggia di legno, spina di una pianta o pagliuzza di ferro che sia. Questo corpo estraneo, che si intrufola generalemente sotto la pelle del dito o del piede, è “un incidente, non una patologia”, afferma il nostro podologo. Un incidente della vita quotidiana che ha bisogno poche cure per essere risolto, ma che richiede comunque un minimo di attenzione.

Che capiti spesso oppure no, a tutti è successo prima o poi di piantarsi una spina, scheggia di legno, spina di una pianta o pagliuzza di ferro che sia. Questo corpo estraneo, che si intrufola generalemente sotto la pelle del dito o del piede, è “un incidente, non una patologia”, afferma il nostro podologo. Un incidente della vita quotidiana che ha bisogno poche cure per essere risolto, ma che richiede comunque un minimo di attenzione.

Togliere le spine è importante

La spina (o la scheggia) crea una piaghetta fastidiosa e dolorosa. Oltre al fastidio generato dal corpo estraneo sottopelle, questa può provocare anche una reazione infiammatoria, o addirittura un’infezione. Per questo motivo, è importante toglierla subito.

"Quando la scheggia è visibile, toglierla è facile", spiega l’esperto. Ma capita che sia completamente sottopelle e quindi difficile da estrarre. “Non preoccupatevi, rassicura C. Huertas, questo tipo di corpo estraneo non rimane nell’organismo per sempre. Se la spina non viene tolta, l’infezione ne provocherà l'espulsione”.

Cosa fare per togliere una spina?

Per togliere una spina o una scheggia, conviene prima di tutto pulire bene la ferita e disinfettarla, come anche la pinzetta che verrà utilizzata per l’estrazione. Quando la spina è visibile, toglila semplicemente con la pinzetta, magari aiutandoti con una lente di ingrandimento, se necessario. Attenzione a non romperla, altrimenti toglierla sarà più difficile.

Se fai fatica a trovare da dove sia entrata, immergi il dito della mano o del piede (o ad ogni modo, il posto dove si trova la spina) in una tazza di acqua calda per ammorbidire i tessuti circostanti e facilitare l’estrazione.

Una volta tolta, copri la ferita con un cerotto.

Se non riesci a toglierla, invece di insistere rivolgiti al medico o a un podologo che la toglierà utilizzando un bisturi e una pinza. Inoltre, verifica di avere effettuato il richiamo della vaccinazione antitetanica, per scongiurare il tetano.

Cosa non fare quando hai una spina: premere forte sulla spina o la scheggia rischierebbe di farla penetrare ancora più in profondità.

Come evitare le schegge?

Alcuni gesti semplici ti permettono di evitare le schegge o le spine: se ti piace il bricolage o fare giardinaggio, proteggiti le mani con dei guanti; evita di camminare a piedi nudi su un parquet di legno antico o nell’erba; sbarazzati di tutti gli oggetti che possono produrre spine o schegge (come le cassette di legno della verdura, ad esempio) e al mare pensa a mettere dei sandali se cammini sugli scogli.

Jessica Xavier

Fonti:

Intervista a Claude Huertas, Presidente dell’Associazione per lo Sviluppo della Podologia, e consulente per i laboratori Pierre Fabre.

Commenta
12/08/2015

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale