Home  
  
  
    La vasopressina
Cerca

Interpretare le analisi del sangue
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

L'ormone antidiuretico vasopressina

L'ormone antidiuretico (ADH) o vasopressina è un ormone che favorisce il riassorbimento dell’acqua da parte dell’organismo; la sua secrezione è regolata dagli osmorecettori del cervello ed esercita la propria azione sui reni. Esiste una correlazione tra la carenza dell’ormone antidiuretico e il diabete insipido, mentre l’ipersecrezione si evidenzia attraverso un ridotto tasso di sodio nel sangue e una diminuzione della quantità di urine.

La vasopressina
© Getty Images

Cos’è la vasopressina?

L'ormone antidiuretico (ADH) o vasopressina è un ormone prodotto dall’ipotalamo e depositato nell’ipofisi. La secrezione dell’ADH è influenzata dall’aumento o dalla diminuzione dell’osmolarità plasmatica ed è coinvolta nel metabolismo dell’acqua a livello renale. Per effetto dell’ADH l’osmolarità dell’urina può variare da 50 mOsm/l à 1200 mOsm/l quando la secrezione è massima.

Il dosaggio dell’ormone antidiuretico nel sangue

La secrezione dell’ormone antidiuretico o vasopressina aumenta quando l’osmolarità plasmatica (quantità di corpuscoli nel sangue) aumenta, al fine di limitare l’eliminazione dell’acqua attraverso i reni e ristabilire un’osmolarità normale, mentre la secrezione si riduce quando l’osmolarità plasmatica è bassa. La pressione ha i suoi effetti: l'ipertensione, infatti, stimola la secrezione di ADH mentre l’ipotensione la inibisce.

Come avviene il prelievo?

Viene prelevato del sangue venoso (in genere in corrispondenza della piega del gomito). Il campione prelevato deve essere rapidamente trattato e congelato prima dell’analisi. È possibile che il catetere usato per il prelievo contenga un anticoagulante.

Presenza di ADH nel sangue: campione di sangue su EDTA (acido etilendiamminotetraacetico) nel ghiaccio. Congelazione immediata a -20 ° dopo centrifugazione a 4°.

Valori normali di ormone antidiuretico (ADH) nel sangue

• Senza restrizione idrica: N< 4.8 pmol /l

• Dopo restrizione idrica: N = 4.4 - 7 pmol / l

Variazioni patologiche dell’ormone antidiuretico (ADH)

Cause di un tasso elevato di ormone antidiuretico:

• Sindromi da ipersecrezione di ADH (sindrome di Schwartz-Bartter):

• Origine ipotalamica (tumore, infiammazione).

• Produzione tumorale ectopica (tumori bronchiali anaplastici).

• Trattamento del diabete insipido con conseguente ingestione di eccessive quantità di acqua.

• Lesioni del sistema nervoso centrale (di origine traumatica, infettiva, emorragica).

• Meningo-encefaliti, poliradicolonevriti.

• Trattamento con vari farmaci.

• Lesioni del sistema nervoso (infezioni, traumi, emorragie, tumori).

Cause di un ridotto livello di ADH

• Poliuridipsia con ipo-osmolarità.

Diabete insipido con un tasso di ADH pari a 0.

• Origine idiopatica (ovvero sconosciuta).

• Conseguenze di una lesione (trauma cranico).

• Conseguenza di un tumore dell’ipofisi (tumore pituitario).

• Diabete insipido nefrogenico con ridotto tasso di ADH.

• Forme di potomania (bisogno permanente di bere) in presenza di un tasso di ADH normale.

Dottoressa Marie-Françoise Odou

Commenta
20/01/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale