Home  
  
  
    L'acido lattico
Cerca

Interpretare le analisi del sangue
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

L'acido lattico

L’acido lattico o lattato (forma ionizzata dell’acido lattico) è prodotto essenzialmente dai muscoli, dalla pelle e dai globuli rossi, soprattutto in mancanza di ossigeno. Un accumulo eccessivo di lattato nel sangue (>5mmol/L) causa un’acidosi lattica.

L'acido lattico
© Getty Images

Cos’è l’acido lattico?

L’acido lattico è formato dall’acido piruvico sotto l’azione di un enzima, il lattato deidrogenasi. La reazione si verifica soprattutto nel cuore, nei muscoli, nei reni, nella pelle, nelle ematiti.

Dosaggio dell’acido lattico nel sangue e nel liquido cefalorachidiano (LCR)

Il dosaggio dell’acido lattico nel sangue consente di valutare lo stato di ossidazione dei tessuti e l’equilibrio tra gli ioni (carica + e -).

Come avviene il prelievo?

Per il dosaggio del sangue:

Prelievo del sangue venoso, nella piega del gomito senza laccio emostatico, o prelievo di sangue arterioso, dal polso. La provetta di prelievo contiene un antiglicolitico. Occorre essere a digiuno per il prelievo e a riposo (niente sforzi fisici prima del prelievo, se possibile effettuare il prelievo dopo essere rimasti distesi per 15 minuti). Indicare eventuali trattamenti in corso.

Per il dosaggio nel LCR (liquido cefalorachidiano):

Raccolta non contaminata di sangue attraverso puntura lombare degli spazi subaracnoidei.

Valori normali dell’acido lattico nel sangue

(mg/L x 0,011 = mmol/L)

 

Mg/L

Mmol/L

Neonato (capillare)

90-150

1,00-1,65

Sangue venoso < 15 anni

90-260

1,00-2,85

Sangue venoso adulto

50-180

0,55-2,00

Sangue arterioso adulto

30-110

0,33-1,20

LCR neonato

145-280

1,60-3,10

LCR bambino, adulto

100-220

1,10-2,40

Valori normali dell’acido lattico nel liquido cefalorachiano (LCR)

Da 0,89 a 1,66 mmol/l ovvero da 80 a 150 mg/l

Variazioni patologiche dell’acido lattico

Cause di acido lattico elevato nel sangue:

  • Durante la digestione
  • Dopo uno sforzo muscolare
  • Stati di shock (shock tossico-settico, emorragico, cardiogeno), grave anemia, insufficienza ventricolare.
  • Diabete, carenza di vitamina B, insufficienza respiratoria, insufficienza renale, cardiovascolare, epatica, leucemia, sindrome di Reye.
  • Infarto del miocardio.
  • Intossicazioni da: alcol, metanolo, etilene glicolico, ossido di carbonio, cianuro.
  • Farmaci: biguanidi, salicilati, paracetamolo, barbiturici.
  • Trasfusioni importanti di glucosio, iniezione sovradosata di insulina
  • Alcune malattie genetiche (glicogenosi di tipo I, anomalie del metabolismo degli aminoacidi o degli acidi grassi).
  • Cause di acido lattico elevato nel LCR (liquido cefalorachidiano)
  • Alterazioni dello stato metabolico del sistema nervoso centrale, soprattutto in caso di meningite batterica o fungina, talvolta anche nelle meningiti virali

Dott.ssa Marie-Françoise Odou

Commenta
20/05/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale