Home  
  
  
    Le caratteristiche dell'urina
Cerca

Feci e urina
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Urina: odore, quantità e frequenza

Presta attenzione all'odore e al volume dell'urina e la frequenza con cui vai in bagno: saprai molto di più riguardo la tua salute.

Le caratteristiche dell'urina
© Getty Images

Quali fattori influiscono sull'odore dell'urina?

L'odore dell'urina è legato alla quantità, alla concentrazione e alla varietà dei reagenti chimici che vengono secerniti dai reni. Solitamente, l'urina espulsa da una persona sana ha un odore dolce. I cambiamenti di odore sono usualmente temporali e non necessariamente sono sintomo della presenza di una malattia. Alcuni alimenti e medicine, compreso le vitamine, possono alterare l'odore dell'urina, lo stesso vale per il colore. 

Gli odori dell'urina

Un'urina con odore forte o acre può essere dovuto dalla presenza di batteri, come quelli che causano infezioni urinarie. Un urina con odore dolce può essere segnale di diabete non curato o di una malattia metabolica. L'odore simile quello della muffa può indicare un malfunzionamento nel fegato. Alcuni alimenti che contengono l'amminoacido asparagina, come gli asparagi, possono cambiare l'odore dell'urina, ma non è sempre vero in tutte le persone. L'odore simile a quello dell'ammoniaca può essere sintomo di disidratazione. Altri fattori che cambiano l'odore dell'urina sono i chetoacidi (elevato contenuto di chetosi nell'urina), infezione ai reni, cisti (infiammazione della vescica), fistola retto-vaginale (connessione anormale tra la vagina ed il retto) o supplementi di vitamina B.

Quanta urina si espelle al giorno?

Gli adulti eliminano circa un litro e mezzo di urina al giorno. Questa misura dipende da fattori come la quantità di liquidi e di alimenti che una persone ingerisce e la quantità di liquidi che perde sudando e respirando. Ci sono medicine e sostanze che possono variare la quantità di urina che il corpo trattiene ed espelle. 

Perché sento l'urgenza di urinare?

L'urgenza di urinare, quando la ragione non è l'aumento della quantità di liquidi ingeriti, può essere la conseguenza di un'iperattività della vescica (contrazioni involontarie del muscolo della vescica); infezione nel tratto urinario; cisti (infiammazione delle pareti della vescica); aumento della grandezza della prostata, malattie neurologiche e diabete. 

Bevo tanto ma urino poco

Può essere dato da un blocco psicologico o da una infezione. La ritenzione urinaria, o difficoltà nello svuotare la vescica, è un problema urologico comune: le cause possono essere varie. Con la ritenzione urinaria avviene un immagazzinamento anormale dell'urina nella vescica. La ritenzione urinaria può essere di due tipi: acuta o cronica. Nel primo caso vi è un'incapacità costante nell'urinare che causa dolore e fastidio. Un'ostruzione nell'apparato urinario, stress o problemi neurologici sono tra le cause più comuni che portano a questo tipo di ritenzione. La ritenzione urinaria cronica, invece, si riferisce alla presenza di urina nella vescica dopo una espulsione incompleta. Problemi ai muscoli vescicali, danni del sistema nervoso, ostruzioni dell'apparato urinario o cattive abitudini fisiologiche (come trattenere l'urina), sono le cause più comuni che portano a questo tipo di ritenzione. 

Quanto influisce l'abitudine di trattenere l'urina sulla ritenzione urinaria?

Maturando l'abitudine di trattenere l'urina la muscolatura della vescica perderà a poco a poco di elasticità. Continuando a dilatarsi e rimanendo in questo stato il più del dovuto, perde la capacità di contrarsi. Una vescica che manca di distensione non riesce a svuotarsi completamente: così il problema diventa cronico. 

Urino poco e ho febbre e nausea…

Se si espelle meno di mezzo litro di urina al giorno (oliguria) è necessario consultare un medico, dato che in alcuni casi può essere sintomo di un problema che potrebbe addirittura mettere in pericolo la vostra vita. Le cause possibili sono perdita di sangue, disidratazione da vomito e diarrea, effetti collaterali di certe medicine, infezione grave, disfunzione renale acuta o occlusione dell'apparato urinario. 

Urina: in quali casi devo consultare un medico?

Il cambio di colore, odore o frequenza (regolarità) dell'urina possono essere temporali e non causare gravi conseguenze ma, nel caso le alterazioni risultassero continue o acute, è assolutamente necessario consultare un medico. 

Fonti:

1/2- Medline Plus. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003139.htm
3- Clínica Mayo. www.clinicamayo.com http://www.mayoclinic.com/health/urine-odor/MY00378/DSECTION=causes)
4- National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases. http://kidney.niddk.nih.gov/Spanish/pubs/yoururinary/index.aspx
5-Medline Plus: http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003147.htm

Estrela Estrada

Commenta
14/11/2013

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale