Home  
  
  
    Biopsia
Cerca

Esami di laboratorio
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Biopsia: tante modalità, un solo scopo

Esistono oggi vari modi di eseguire la biopsia e quasi tutti hanno lo stesso scopo. A cosa serve, dove e quando praticarla.

Biopsia
© Getty Images

In che cosa consiste la biopsia?

Nel prelievo chirurgico di un frammento di tessuto dall'organismo vivente e nel suo successivo esame al microscopio. Il campione di tessuto viene asportato dal chirurgo di solito con l'ausilio di un bisturi e quindi inviato a un laboratorio per studiarne la struttura. Un altro modo di eseguire una biopsia è quello con pinze particolari, usate in corso di tecniche endoscopiche.

Dove possono essere praticate le biopsie?

Negli ospedali o in laboratori specializzati.

Che cosa si intende per biopsia mediante ago?

Una particolare forma di biopsia che consiste nell'introdurre un ago nel focolaio morboso, "risucchiandone" il materiale da esaminare al microscopio.

La biopsia mediante ago è altrettanto attendibile di quella comune?

Sì, quando è eseguita sotto guida ecografica con tecnica stereotassica, come avviene, per esempio, nella diagnostica del carcinoma della mammella.

Che cos'è la biopsia mediante incisione?

Un tipo di biopsia in cui il campione di tessuto viene prelevato dal focolaio morboso con l'ausilio di un bisturi, e successivamente sottoposto a un'analisi macroscopica, ma soprattutto microscopica da parte dell'analista che effettua poi la diagnosi.

Che cosa si intende per biopsia mediante escissione?

L'asportazione chirurgica dell'intero focolaio morboso, i cui tessuti verranno successivamente sottoposti a esame macroscopico e microscopico dall'anatomo-patologo.

Che cosa si intende per esame di "sezione congelata"?

Una tecnica particolare, in cui il campione di tessuto, prelevato dall'organismo del paziente mentre questi si trova ancora sul tavolo operatorio, viene congelato e sottoposto immediatamente all'esame microscopico. In base al referto di questo esame, il chirurgo decide se e come procedere ulteriormente.

Quale finalità hanno gli esami di sezioni congelate?

Gli esami di sezioni congelate hanno lo scopo di indicare al chirurgo se si tratta di un focolaio morboso maligno o benigno e, di conseguenza, se sia necessario o meno un atto operatorio più esteso.

In quali casi gli esami di sezioni congelate risultano particolarmente utili?

L'esame risulta particolarmente utile quando si vuole accertare se un nodulo al seno sia di natura cancerosa.

Il medico analista chiamato a esprimere il proprio giudizio nel corso di un'operazione chirurgica, è sempre in grado di stabilire prontamente se un tessuto sia o no maligno?

A volte, no. Nel caso egli nutra in proposito il sia pur minimo dubbio, consiglierà di rimandare di uno o due giorni un'operazione più estesa, in modo da poter sottoporre il tessuto a un ulteriore esame microscopico ed esprimere così un giudizio definitivo sulla sua natura.

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale