Home  
  
  
    Le cause della candida
Cerca

La candida
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Le cause della candida

Bruciore, prurito e insolite perdite vaginali. Sono i sintomi della candida che in Italia riguardano ogni anno il 75% delle donne, secondo i dati del Ministero della Salute. La candida però non colpisce solo i genitali maschili e femminili, ma anche la bocca e altre parti del corpo. Conoscere le cause della candida è il primo passo per evitare di incorrere in questa fastidiosa infezione, scoprile con Doctissimo.

Le cause della candida
© Getty Images

La candida albicans

La candida è un’infezione dovuta a un lievito, il più diffuso è la Candida Albicans, che colpisce principalmente gli organi genitali, più femminili che maschili, e la bocca. In soggetti con un sistema immunitario compromesso può estendersi anche a tutto l’organismo dando luogo a una candidemia. In caso di un paziente sottoposto a chemioterapia, malato di Aids, o sotto terapia immunodepressiva subito dopo un trapianto, la candida può infatti attaccare organi diversi e mettere anche a rischio la vita del soggetto. Normalmente, invece, dà luogo alla candidosi, una patologia più che altro fastidiosa per chi ne è affetto.

Antibiotici, diabete e biancheria intima

Tra le cause della candida femminile c’è l’assunzione degli antibiotici. La candida è naturalmente presente nell’organismo, ma tenuta sotto controllo dal sistema immunitario e da alcuni batteri buoni. Gli antibiotici da un lato indeboliscono il sistema immunitario e dall’altro distruggono anche questi batteri protettori, facendo sì che l’equilibrio dell’organismo venga alterato e la patologia si manifesti. Il diabete può essere tra le cause dell’insorgenza della candida, in quanto questo fungo è particolarmente goloso di zuccheri. Ovviamente, per la stessa ragione, anche un’alimentazione troppo ricca di zuccheri e lieviti può causare il manifestarsi di questa malattia. Altra possibile colpevole in caso di candida è la biancheria intima. Bisogna sapere che se si indossano slip in materiali poco traspiranti, o degli indumenti troppo aderenti, si crea un clima caldo-umido ideale per lo sviluppo del fungo.

Difese immunitarie e contagio

Un periodo eccessivamente stressante può essere tra le cause dell’insorgenza della candida, che approfitta del conseguente abbassamento delle difese immunitarie. Per la stessa ragione la candida può manifestarsi anche associata ad altre patologie, come l’Aids, o in alcuni particolari momenti, come dopo un trapianto d’organo, in cui le difese immunitarie sono al minimo per evitare il rigetto. Altra causa molto comune per la candida è il contagio. Se si hanno rapporti sessuali senza la protezione del preservativo con un partner infetto, è molto probabile che poi si accusino i sintomi della malattia. Per questa ragione anche nelle coppie fisse bisogna fare particolare attenzione e curarsi contemporaneamente per evitare che il fungo passi da un partner all’altro in un circolo vizioso dal quale diventa difficile uscire. Per le coppie che vivono insieme bisogna essere attenti a non usare la stessa tovaglietta per asciugarsi le parti intime in caso di candida, perché potrebbe essere veicolo di contagio.

Il ph vaginale

Nella donna una delle cause frequenti di candida è l’assunzione della pillola anticoncezionale, che altera il naturale ph delle parti intime, utile proprio a proteggere dalle infezioni, e crea un ambiente fertile per il fungo. Inoltre la pillola può causare un aumento del glucosio nel sangue, altro fattore di rischio per il manifestarsi di questa malattia. Sempre per le variazioni del ph vaginale, anche la gravidanza è tra le cause alla base della candida, ma le future neomamme non hanno nulla da temere: la candida non crea problemi al feto. In alcuni casi la candida si presenta puntuale ogni mese prima dell’arrivo del ciclo, sia a causa dell’assetto ormonale favorevole che per l’abbassamento delle difese immunitarie che precede la mestruazione.

La candida in bocca

La candida non attacca solo i genitali maschili e femminili, ma anche la bocca. In questo caso la causa è soprattutto il sistema immunitario, che è ancora “acerbo” nel bambino di pochi mesi o inefficiente nell’anziano come nel paziente sottoposto a chemioterapia o radioterapia. Nei neonati bisogna fare particolare attenzione alla candida perché potrebbe spingere il bambino ad assumere una minore quantità di latte a causa del fastidio provocato dall’infezione. Inoltre nell’allattamento al seno è necessario curare anche la madre, che potrebbe avere la candida sul capezzolo, per evitare il continuo passaggio del fungo dalla madre al bambino e viceversa.

Giuditta Danzi

Scritto da

Commenta
16/05/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale