Home  
  
  
    Angelina Jolie e il cancro alle ovaie
Cerca

Il cancro al collo dell'utero
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La chirurgia preventiva alle ovaie di Angelina Jolie

Angelina Jolie ha annunciato tramite il New York Times di essersi fatta togliere le ovaie per evitare di sviluppare un cancro, come sua madre. Questa operazione è stata effettata due anni dopo la mastectomia preventiva che l’attrice si era fatta praticare per evitare il cancro al seno.

Angelina Jolie e il cancro alle ovaie
© Getty Images

Leggi anche: La mastectomia preventiva: il caso di Angelina Jolie

In una lettera pubblicata nel quotidiano americano, Angelina Jolie spiega di essere portatrice della mutazione BRCA1, che la espone a un rischio di cancro al seno dell’87% e di cancro alle ovaie di 50%. L’attrice di 39 anni si trascina dietro una pesante eredità genetica di tumori femminili, visto che sua madre è morta a causa di un cancro alle ovaie 8 anni fa, a soli 56 anni, come anche sua zia e sua nonna.

L’ablazione delle ovaie provoca una menopausa precoce

Dopo l’ablazione – di cui si è tanto parlato – di entrambi i seni nel 2013, l’attrice ha spiegato di aver previsto di farsi togliere anche le ovaie. “È un’operazione meno complessa della mastectomiaMastectomia, ma le conseguenza sono più pesanti, in quanto provoca una menopausa precoce”, sottolina. L’attrice ha preferito quindi aspettare e si è informata su altri tipi di terapie, ad esempio basate sulle medicine alternative, pensando di non avere fretta. Ma due settimane fa, una telefonata del suo medico ha precipitato la situazione. “C’è un innalzamento di un certo numero di marcatori dell’infiammazione, potrebbero indicare un inizio di cancro”, le ha annunciato.

Nonostante alcuni esami più rassicuranti, il rischio di cancro alle ovaie non poteva essere escluso. “Rimaneva un rischio di cancro precoce, anche se meno grave di un tumore dichiarato. Avevo ancora la possibilità di farmi togliere le ovaie e le tube di Falloppio, quindi ho deciso di farlo”.

Angelina Jolie si è sottoposta a un’ovariosalpingectomia bilaterale laparoscopica (ablazione delle ovaie e delle tube di Falloppio) la settimana scorsa. I medici le hanno inserito un dispositivo intra-uterino a base di progesterone per compensare l’abbassamento di questo ormone e prevenire il cancro all’utero. “Adesso sono in menopausa [...] e so che devo aspettarmi dei cambiamenti fisici”.

L’ablazione preventiva, la migliore opzione… nel suo caso

Se Angelina Jolie ha scelto di farsi togliere le ovaie, è perché non solo è portatrice della mutazione genetica BRCA1, ma tre donne della sua famiglia sono morte a causa di un cancro al seno o alle ovaie, spiega. Ma l’attrice insiste sul fatto che essere portatrice della mutazione BRCA1 non significa obbligatoriamente doversi sottoporre a chirurgia. “Esistono altre opzioni. Alcune donne prendono la pillola o si curano con le medicine alternative associate a uno screening regolare. Ci sono sempre più modi di affrontare un problema di salute. La cosa importante è conoscere le opzioni e scegliere quella più adatta”.

Nel suo caso, i medici consultati hanno tutti confermato che l’ovariosalpingectomia bilaterale in profilassi era la soluzione migliore. “I miei medici mi hanno spiegato che avrei dovuto farmi operare preventivamente circa 10 anni prima dell’età alla quale le donne della mia famiglia avevano presentato i primi sintomi. Il cancro all’ovaio di mia madre è stato diagnosticato quando aveva 49 anni. Ne ho 39”.

L’ovariosalpingectomia è raccomandata a partire da 40 anni

Ricordiamo che l’ecografia pelvica è raccomandata una volta l’anno a partire dai 35 anni per tutte le donne a rischio. Ma “prendendo in considerazione l’incertezza riguardo la validità e l’efficacia dell’ecografia pelvica nella prevenzione del cancro dell’ovaio, un’ovariosalpingectomia profilattica è consigliata a partire dai 40 anni dopo conferma specialistica pluridisciplinare” nelle donne portatrici della mutazione sul gene BRCA*, Istituto Nazionale contro il Cancro francese.

Amélie Pelletier

Fonti:

"Angelina Jolie : Diary of a surgery", New York Times, 24 marzo 2015.

Istituto Nazionale contro il Cancro francese

Foto: Luke Macgregor/Reuters.

Commenta
26/03/2015

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale