Home  
  
  
    Uomini, gambe e circolazione sanguigna
Cerca

Varicosi
La varicosi
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Le gambe pesanti degli uomini

Gambe pesanti, vene varicose... le malattie venose non colpiscono solo le donne. Gli uomini sarebbero circa 4 milioni a presentarne i segni. Zoom su un disturbo maschile ancora poco conosciuto.

Uomini, gambe e circolazione sanguigna
© Getty Images

I disturbi venosi colpiscono 18 milioni di persone. Molto frequente, questa patologia comporta una disfunzione delle valvole venose inferiori delle gambe, che non permette più al sangue di risalire. Questi disturbi conservano un’immagine femminile, pertanto alcuni studi epidemiologici tendono a dimostrare che riguardano ugualmente i due sessi.

Uomini e vene varicose

“Secondo uno studio scozzese, più di un terzo degli uomini tra i 20 e i 60 anni e più della metà dopo questa età, soffre di insufficienza venosa cronica” dichiara il Pr. Eric Hachulla. Secondo quest’ultimo, i tre quarti degli uomini soffre di insufficienza venosa cronica (IVC) presentano vene varicose che costituiscono i veri fattori di rischio dello sviluppo di trombosi, in particolare associate ai voli a lungo raggio (la famosa sindrome della classe economica).

Contrariamente a ciò che sappiamo, la percentuale di uomini colpiti raggiungerebbe quella delle donne con qualche anno di ritardo da 10 a 20 anni. Le ragioni di questo problema precoce nelle donne sarebbe principalmente legato a fattori specifici come il numero di gravidanze.

"I principali segni sono nell’uomo come nella donna i dolori, la pressione, la pesantezza, i crampi, ma questi sintomi non sono sempre caratteristici. Nell’uomo, una sensazione di prurito degli arti inferiori è invece molto più specifica" dichiara il Pr. Hachulla.

Un’altra caratteristica maschile, l’alta percentuale di dolore associato (81% delle insufficienze venose) l’alta percentuale di varicose (74,5 % contro 54,2 % nelle donne), edemi venosi (60 % degli uomini sono colpiti da IVC e lavorano in piedi). Anche se alcuni di questi studi non riguardano che dei campioni limitati (da 80 à 400 uomini), essi permettono di fare luce su un argomento tabù che gli uomini preferiscono nascondere sotto i loro pantaloni.

La diagnosi è tardiva

Gli uomini consultano poco per insufficienza venosa cronica, dato che solo il 13,6% esprimerebbe il proprio disturbo. "Generalmente non richiedono un consulto per ragioni estetiche ma per delle varicose già costituite e complicazioni acute" precisa il Dr Federico Vin, vecchio presidente della società francese di flebologia.

“Di fronte a questa patologia che considera come esclusivamente femminile, l’uomo richiede di meno il consulto, mentre la frequenza della malattia è sensibilmente la stessa nei due sessi. Infine, consulta più tardi (in media 5 anni dopo l’inizio dei primi sintomi). È senza dubbio la ragione per cui al consulto segue maggiormente rispetto alle donne un ulteriore esame e il ricorso alla chirurgia vascolare. Elementi che sono testimoni indiretti di una condizione più grave." completa il Dr Benigni, segretario della società francese di angiologia.

Secondo il Dr Vin, questa costatazione tanto più allarmante della gestione terapeutica, è più efficace della diagnosi precoce. Ma per questo, bisogna sensibilizzare gli uomini e i medici secondo il principio "Si trova quello che si cercha".

Uomini, sedetevi!

Chi sono gli uomini colpiti ? Il Pr. Hachulla ricorda i fattori di rischio:

Età: la percentuale di uomini colpiti aumenta con l’età passando da un quarto tra i 40 e 50 anni, a circa due terzi dopo i 60 anni

Trombosi venosa profonda: le persone che abbiano sofferto di tale patologia corrono più il rischio di sviluppare un’insufficienza venosa cronica (IVC)

Fattori familiari: come per le donne, la predisposizione familiare gioca un grande ruolo

La sedentarietà: questi obblighi professionali costituiscono i fattori che predispongono maggiormente all’IVC. Secondo il Dr Benigni, il numero di ore passate in piedi sarebbe direttamente correlato alla frequenza della malattia. L'IVC colpirebbe così il 30 % dei lavoratori in fabbrica

Sovrappeso e cattiva alimentazione: il Pr. Hachulla precisa tuttavia che questi due fattori restano l’oggetto di un dibattito

• Alcune malattie rare provocano un’alterazione delle pareti venose

I trattamenti per le gambe pesanti degli uomini

"Nella maggior parte dei casi, consigli su una vita sana, prescrizione di farmaci venotonici e di due paia di calze contenitive possono bastare” dichiara il Dr Federico Vin.

Nonostante la polemica intorno al costo dei venotonici, tutti gli specialisti hanno riconosciuto la loro efficacia sui sintomi e il disagio associato all’IVC. Da parte loro, le calze di contenimento hanno dimostrato la loro efficacia con studi su voli a lungo raggio, in cui è stata avvertita l’apparizione di flebite varicosa negli uomini. Il Dr Benigni precisa tuttavia che converrebbe superare la riluttanza dei pazienti nell’indossare le calze a compressione elastica, rispondere alle domande, spiegare il modo di azione e verificare la prescrizione con degli ulteriori consulti. Prodotti realizzati su misura per gli uomini sono disponibili sul mercato.

Ma secondo il Dr Federico Vin "Di fronte alle vene varicose troppo avanzate, è necessario un consulto di flebologia con un ecodoppler. Questo esame permetterà di proporre una soluzione terapeutica che eviterà complicazioni vascolari”. I trattamenti vanno dalla scleroterapia (un metodo che consiste nell’iniettare un prodotto all’interno della vena varicosa per attaccare le due pareti l’una all’altra e chiuderla) ai trattamenti chirurgici (stripping, crioterapia, laser). 

La psicologia maschile gioca un ruolo essenziale nell’approccio diagnostico e terapeutico della malattia venosa cronica: il rapporto degli uomini con il proprio corpo sta evolvendo rapidamente e questo permetterebbe di scoprire i tabù e le gambe dai pantaloni.

David Bême

Commenta
13/08/2013

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale