Home  
  
  
    Gli esercizi dopo una rottura del menisco
Cerca

La rottura del menisco
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La rottura del menisco: gli esercizi per la riabilitazione

In seguito ad un intervento di riparazione del menisco non sempre è necessario sottoporsi ad un ciclo di fisioterapia. Esistono alcuni esercizi che permettono di recuperare le funzionalità del ginocchio e dell'articolazione che possono essere eseguiti da soli o con l'aiuto di un familiare. Il metodo di lavoro migliore è quello di stabilire tre momenti della giornata in cui dedicarsi agli esercizi e di eseguirli con costanza ed impegno.

Gli esercizi dopo una rottura del menisco
© Getty Images

Esercizio 1

Mettersi in posizione semi-sdraiata sul letto o sul divano, reggendosi con le braccia o appoggiando la schiena alla spalliera/parete. Tenendo la gamba ben dritta spingere il ginocchio verso il basso, esercitando in questo modo una leggera pressione sul materasso o sul cuscino. Per eseguire correttamente l'esercizio la punta del piede deve essere rivolta al ginocchio, mantenendo in questo modo tutta la muscolatura della gamba tesa.

Questo esercizio può essere eseguito nei primi giorni dopo l'intervento, compatibilmente con il livello di dolore percepito.

Ripetere per 3 serie da 10, almeno tre volte al giorno.

Esercizio 2

Mantenere la posizione semi-sdraiata sul letto o sul divano. Con la gamba ben tesa, sollevarla delicatamente fino a raggiungere i 20 cm dal piano di appoggio. Mantenere la gambe alzata con il muscolo contratto per almeno 10 secondi e ritornare lentamente verso il basso. E' fondamentale non lasciar cadere la gamba, la contrazione deve essere attiva anche durante la fase di discesa.

Questo esercizio può essere eseguito nei primi giorni dopo l'intervento, compatibilmente con il livello di dolore percepito.

Ripetere per 3 serie da 10, almeno tre volte al giorno.

Esercizio 3

Sempre in posizione semi-sdraiata, stendere la gamba ben dritta. Lentamente iniziare a sollevare il ginocchio verso l'alto, scivolando all'indietro con il piede fin dove possibile. Se avvertite dolore fermatevi, potrebbero volerci alcuni giorni prima di riuscire a raggiungere i 90°.

Questo esercizio può essere eseguito nei primi giorni dopo l'intervento ma se il ginocchio è particolarmente gonfio è preferibile rimandarlo di qualche giorno.

Esercizio 4

Sedersi sul bordo del letto o del divano, appoggiando la gamba a terra. Stendere bene la gamba ed iniziare a sollevarla tenendo il piede a martello. Inizialmente il sollevamento sarà molto piccolo, cercate di non forzare troppo la salita se avvertite dolore, ma dopo qualche giorno dovreste riuscire a sollevare la gamba del tutto.

Questo esercizio può essere svolto a partire dal quarto giorno dopo l'operazione, solo se il ginocchio non presenta troppo accumulo di liquidi.

Ripetere per 3 serie da 10, almeno tre volte al giorno.

Esercizio 5

Ripetere gli esercizi precedenti, aggiungendo un peso leggero sulla caviglia. Non occorre avere cavigliere adatte, potete usare un semplice pacco di pasta.

Ripetere tutti gli esercizi per 3 serie da 10, due volte al giorno.

Esercizi in acqua

Per un completo recupero dell'articolazione è utile effettuare attività in acqua. La piscina è il luogo migliore in cui allenarsi. Un esercizio semplice ma efficace è quello di appoggiarsi al bordo della vasca e muovere la gamba avanti ed indietro. Un altro esercizio è la classica “bicicletta”, sempre tenendosi ancorati al bordo. Nelle settimane successive anche il classico nuoto a dorso ed a stile è molto utile per recuperare la muscolatura di tutta la gamba.

Esercizi alla cyclette

Nella seconda settimana post operazione è consigliabile utilizzare una cyclette per recuperare la mobilità dell'articolazione. Si inizia con tre serie da 10 minuti ciascuna, senza resistenza e con la sella ben alta, per una volta al giorno. Dopo la prima settimana potete iniziare ad aumentare la resistenza o decidere di passare alla bicicletta classica per una attività all'aria aperta.

Passeggiate

Oltre agli esercizi per l'articolazione e la muscolatura, è fondamentale riprendere al più presto l'attività motoria generale. E' consigliabile effettuare almeno una passeggiata di 20/30 minuti al giorno, anche con le stampelle se sono ancora necessarie.

Commenta
14/01/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale