Home  
  
  
    Vivagel contro l'HIV
Cerca

AIDS e malattie sessualmente trasmissibili
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Vivagel: lubrificanti e preservativi contro l’HIV (e MST)

Poco importa se si è etero o omosessuale, l’HIV, il virus dell’immunodeficienza umana che può dar luogo all’AIDS, resta uno dei maggiori rischi del sesso non protetto. Trasmesso principalmente per via sessuale, sono diversi gli strumenti che la medicina mette a disposizione per prevenire il contagio. Se il preservativo resta l’arma migliore per prevenire l’HIV, si può scegliere di usare in concomitanza con questa utile barriera anche altri prodotti, come i gel protettivi, tra cui il Vivagel. Quali sono? Come vanno usati?

Vivagel contro l'HIV
© Getty Images

Tra tutte le malattie a trasmissione sessuale l’AIDS resta tra le più temute, nonostante oggi non abbia il tasso di mortalità del suo esordio. A causarla l’HIV o virus dell’immunodeficienza umana, che si trasmette tramite contatto con sangue infetto, con liquido seminale e fluido vaginale oppure da madre a feto. Una volta entrato nell’organismo, si integra nel DNA di una cellula ospite, dove può restare inattivo pochi mesi come per anni, prima di iniziare a moltiplicarsi invadendo altre cellule e dando luogo all’immunodeficienza conclamata, l’AIDS.

Letale negli anni ’90, oggi, grazie a schemi di terapia con antiretrovirali, la medicina riesce a tenere sotto controllo il virus e a evitare il manifestarsi della malattia, ma senza mai eliminare definitivamente il virus dall’organismo. Farmaci a parte, un sieropositivo può condurre un’esistenza serena e diventare anche genitore. Nel caso sia sieropositiva la madre, infatti, col parto cesareo e un’apposita terapia è possibile ridurre il rischio di contagio per il futuro nascituro a meno del 2%.

Per l’uomo, invece, si può ricorrere al lavaggio dello sperma, che garantisce la sicurezza sia per la madre che per il bambino. La prevenzione tuttavia resta la migliore arma contro l’HIV, e per fortuna le frecce in questo arco continuano ad aumentare.

Prevenzione delle malattie: il preservativo

Il preservativo è da sempre il migliore scudo non solo per gravidanze indesiderate ma anche per tutte le malattie a trasmissione sessuale. Bisogna ricordare che i rapporti sessuali più a rischio sono quelli anali, in cui la probabilità di una microlesione è più alta che nei rapporti vaginali, ma che le donne si infettano con più facilità degli uomini. I più comuni preservativi sono in lattice, ma per nel caso uno dei due partner fosse allergico a questo materiale ce ne sono anche in lattice sintetico, materiale creato appositamente per evitare reazioni avverse, oppure se ne trovano anche in poliuretano, propilene e sensoprene.

Con le stesse capacità del lattice di non ridurre la sensibilità, in questi ultimi casi bisogna fare però attenzione alla taglia del preservativo a causa della loro minore elasticità. Altra opzione è il Femidom, il preservativo femminile, in genere in poliuretano, già dotato di un suo lubrificante. Questo tipo di profilattico ha il pregio di poter essere inserito prima di iniziare il rapporto sessuale, evitando quindi di interrompere l’intimità della coppia.

Condom e lubrificanti

I lubrificanti non hanno alcun potere di prevenire il contagio dell’HIV, anche se recenti studi hanno smentito l’ipotesi che potessero favorirlo. Si ipotizzava, infatti che rendessero le mucose genitali più recettive al virus, ma uno studio del 2012 ha smentito questa eventualità. Di certo, invece, bisogna prestare attenzione al tipo di lubrificante usato, perché potrebbe vanificare la barriera protettiva offerta dal preservativo. Se si usa un preservativo in lattice, infatti, si possono usare solo lubrificanti acquosi, mentre con quello in poliuretano, che sia maschile o femminile, vanno bene anche quelli oleosi.

L’uso di lubrificanti può essere comunque utile a far scivolare meglio il pene durante il rapporto, specie quello anale, evitando la rottura del preservativo, per quanto la resistenza di questi ultimi sia ampiamente testata.

Lubrificanti e prevenzione: Vivagel

Ultimo arrivato nella lotta all’HIV è il Vivagel prodotto dalla Starpharma. Si tratta di un gel antimicrobico in grado di inattivare una percentuale di virus vicina al 100%, secondo quanto sostenuto dalla casa produttrice. Questo gel sarebbe efficace non solo contro l’HIV, ma anche contro altre malattie sessualmente trasmissibili come ad esempio l’altrettanto temuto papilloma virus. Oltre che in crema, la casa farmaceutica l’ha unito come lubrificante ai preservativi, così da offrire una doppia protezione ai suoi fruitori.

Non bisogna dimenticare, infatti, che il preservativo offre una protezione vicina al 100% ma non completa, per cui un aiuto farmacologico potrebbe essere una buona soluzione per aumentare la sicurezza dei rapporti sessuali. Il Vivagel, però, al momento è disponibile solo in Australia e in Giappone, e non c’è una data per il suo arrivo in Italia.

Fonti:
LILA

Giuditta Danzi

Scritto da

Commenta
03/12/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale