Home  
  
  
    Il trattamento delle afte
Cerca

Le afte
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Il trattamento delle afte

Le afte regrediscono spontaneamente in una decina di giorni ma, in considerazione dei fastidi che causano, è legittimo cercare di accelerarne la scomparsa e di alleviare il dolore… Scopri con noi tutte le soluzioni.

Il trattamento delle afte
© Getty Images

Dolore durante la masticazione, bruciore permanente…: benché siano inoffensive, le afte sono spesso un vero e proprio tormento. Ecco come farle sparire il prima possibile.

Calma i sintomi

Per fare sparire queste piccole ulcerazioni della bocca è possibile utilizzare dei colluttori, dei gel o dei prodotti antidolorifici. Puoi scegliere tra vari preparati disponibili in farmacia: soluzioni o gel antiinfiammatori, protettori della lesione, antisettici o analgesici.

Anche l’applicazione di acido tricloroacetico dal dentista può risolvere il problema, ma questo prodotto ha l’inconveniente di provocare delle ustioni.

Prevenire le recidive

Se sei colpito frequentemente da queste dolorose ulcerazioni e i nostri consigli anti-recidive non ti hanno aiutato, è il caso di rivolgerti al tuo medico: una visita dal dentista ti permetterà di verificare che non siano dei problemi a livello dei denti a causare irritazione e quindi a favorire le afte. Un elemento chiave della prevenzione consiste inoltre nell’evitare gli alimenti che possono causarti queste ulcerazioni.

In caso di aftosi recidivante particolarmente fastidiosa o correlata a una malattia sistemica, è possibile che il tuo medico ti prescriva un trattamento preventivo: la terapia in questo caso prevede la somministrazione di vitamina C o di altri prodotti capaci di rinforzare le difese immunitarie, come ad esempio l’isoprinosina o la colchicina (un antiinfiammatorio generalmente impiegato per le crisi di gotta), in grado di prevenire le recidive nel 50% circa dei casi. La talidomide è limitata ai casi più difficili, mentre l’uso di corticosteroidi per uso topico o per via orale è oggetto di discussioni.

Le afte non sono una malattia grave, ma se compaiono con eccessiva frequenza o in grande numero è essenziale consultare il medico, poiché potrebbero essere i sintomi di una malattia più grave come la sindrome di Behçet (una malattia grave ma rara, diffusa tra gli uomini giovani in Giappone e nel bacino mediterraneo, che colpisce gli occhi e, a volte, le articolazioni e il cuore) o una malattia che attacca il sistema immunitario.

David Bême

Commenta
26/11/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale