Home  
  
  
    La fibromialgia ha ripercussioni sulla vita di coppia
Cerca

La fibromialgia
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La fibromialgia ha ripercussioni sulla vita di coppia

Dolori articolari, stanchezza, disturbi del sonno… La fibromialgia si rivela molto difficile da vivere per i pazienti, ma anche per i loro coniugi. Uno studio americano valuta le ripercussioni effettive della malattia sulla vita di coppia.

La fibromialgia ha ripercussioni sulla vita di coppia
© Getty Images

La fibromialgia è all'origine di un dolore cronico, diffuso in tutto il corpo. Si tratta di sintomi con cui il paziente fa fatica a convivere quotidianamente, ma anche il coniuge, come hanno dimostrato gli studi condotti dai ricercatori dell'Università del Missouri.

Fibromialgia: quali conseguenze sulla vita di coppia?

La fibromialgia rimane una malattia controversa, dal momento che non esiste sempre un consenso generale quanto alla sua origine e alla cura. Per questa ragione, i pazienti tendono a provare diversi trattamenti. Ma in che modo la diagnosi di fibromialgia può ripercuotersi sulla vita di coppia? Nell'ambito di uno studio, i ricercatori del "Collège des sciences humaines de l'environnement" hanno studiato l'effetto della fibromialgia o di un dolore cronico generalizzato sui pazienti e sui rispettivi coniugi. Ciascuno dei partecipanti doveva riferire giornalmente le proprie interazioni con il coniuge e i propri sentimenti personali.

Alla luce di questi dati, l'équipe diretta da Christine Proulx, autrice principale dello studio, ha valutato le associazioni tra la qualità di vita della coppia, il sostegno sociale e il benessere generale della coppia. "Ricerche preliminari suggeriscono che la fibromialgia può cambiare in modo radicale la vita personale del paziente, ma anche la sua vita di coppia", dichiara Christine Proulx. "Pare che esista un nesso tra la fibromialgia e i sentimenti di depressione e di stanchezza che possono rivelarsi nefasti per le persone che ne sono affette e per i matrimoni. L'impatto psicologico della malattia può realmente nuocere alla qualità della vita di coppia".

Una ripercussione psicologica importante sul paziente… e sul coniuge

Christine Proulx conclude che i soggetti affetti da fibromialgia sono tre volte più depressi dei rispettivi coniugi. Il partner con una diagnosi di fibromialgia riferiva livelli superiori di instabilità coniugale e un maggior numero di problemi di coppia, elementi che indicavano che queste persone fossero più predisposte al divorzio rispetto al partner. I coniugi in buone condizioni di salute riferivano quanto fosse difficile veder soffrire il partner senza poter intervenire. Per la coppia nel suo insieme, i sintomi possono determinare il sopraggiungere di un allontanamento emozionale e una certa stanchezza mentale.

"I due coniugi sono messi in difficoltà dalla malattia", ha dichiarato M. Proulx. "Devono riuscire a tener conto della malattia, che può comportare ostilità o un allontanamento nei confronti del coniuge, oltre che la difficoltà di essere malato o di sostenere il coniuge che lo è. Tali fattori possono creare un circolo vizioso che, se non interrotto, può rivelarsi estremamente deleterio".


Fonte: I risultati dello studio pilota "la fibromialgia, il dolore cronico e il matrimonio" sono stati presentati nel novembre 2009 in occasione del Consiglio nazionale delle relazioni familiari nella Conferenza – Comunicato del "Collège des sciences humaines de l'environnement" dell'Università del Missouri


Luc Blanchot

Commenta
22/12/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Salute

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale