Home  
  
  
    Cos'è l'ulcera peptica?
Cerca

L'ulcera
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Ulcera peptica: cos’è, come ci si ammala e perché

L’ulcera peptica è una delle malattie più diffuse a carico dell’apparato gastro-intestinale. Ma che cos'è? Come e perché si manifesta? Quanti tipi ne esistono?

Cos'è l'ulcera peptica?
© Getty Images

Che cos'è l’ulcera peptica?

L’ulcera peptica è una lesione infiammatoria aperta della mucosa dell’apparato digerente, esposta all’azione corrosiva dei succhi gastrici secreti dallo stomaco. Esistono diverse tipologie di ulcera peptica. Vediamo quali sono e quali le cause principali.

Tipi di ulcera

L’ulcera peptica ingloba due tipologie differenti di infiammazione:

  • Ulcera gastrica: è la lesione delle mucose dell’apparato digerente, che nei casi più gravi, può portare alla perforazione della parete dello stomaco. Colpisce circa il 10% della popolazione, soprattutto gli anziani. È trattabile ma le recidive sono frequenti. La causa principale di questa tipologia d’ulcera è da attribuire all’infezione gastrica da Helicobacter pylori, un batterio che si localizza al di sotto della mucosa provocando l’infiammazione. Il tipico sintomo che caratterizza l’ulcera gastrica è un forte dolore allo stomaco accompagnato da nausea e vomito dopo i pasti. La paura di soffrire comporta inappetenza e conseguentemente dimagrimento.
  • Ulcera duodenale: localizzata nei primi centimetri del duodeno, è la perdita di sostanze locali all’interno del duodeno stesso. È circa tre volte più frequente di quella gastrica. Anche qui l’Helicobacter pylori è la causa principale, ma non unica, di questa tipologia di infiammazione. Infatti l’assunzione di antinfiammatori  - ad esempio l’aspirina – ne può determinare l’insorgenza. Digestione lenta, nausea, vomito e inappetenza ne costituiscono i sintomi più diffusi. 

Alla scoperta dell’Helicobacter pylori

Questo batterio vive negli strati della mucosa gastrica, ambiente ideale per il virus, in quanto possiede i giusti valori di ossigeno per riprodursi. Per vivere produce ammoniaca, che annienta l’effetto dei succhi gastrici. L’Helicobacter produce una sostanza che interferisce col metabolismo delle cellule, comportando un aumento di acidità gastrica, dando vita ad infiammazioni croniche. Così il batterio danneggia la mucosa gastrica, causando le ulcere sopra citate. Il numero di persone affette da ulcera, infettate proprio da questo batterio è arrivato all’80% dei casi. Per quanto concerne le ulcere duodenali, il 90% sono da ricondurre ad un’infezione da Helicobacter. Il batterio può inoltre aumentare il rischio di tumori allo stomaco e, come recentemente dimostrato, può avere affetti sul cuore provocando infarti e malattie cardiovascolari.

Perché ci si ammala di ulcera? Le cause

Come già detto le cause principali che inducono l’ulcera peptica sono da attribuire al batterio Helicobacter. Ma ci sono altre cause, meno frequenti che possono provocare queste infiammazioni.

  • L’assunzione prolungata di determinati farmaci antidolorifici e antinfiammatori: inibiscono la produzione dei fattori protettivi in grado di difendere lo stomaco dall’azione dell’acido.
  • Lo stress fisico e psicologico possono giocare un ruolo altrettanto importante nell’insorgenza della patologia.
  • Alcool, fumo
  • Infezioni batteriche
  • Problemi circolatori
  • Variazioni ormonali

Cure e rimedi

La terapia dell'ulcera peptica si basa su sostanze in grado di ridurre la secrezione acida dello stomaco. Ad esempio antiacidi (come l'idrossido di alluminio), bloccanti del recettore H2 dell'istamina (cimetidina, ranitidina) e inibitori di pompa protonica (omeprazolo e derivati). In particolare l'introduzione di questi ultimi farmaci, in grado di risolvere la malattia con un trattamento di poche settimane, ha rivoluzionato la terapia dell'ulcera peptica, rendendo molto raro il ricorso all'intervento chirurgico. La chirurgia interviene soltanto nei casi di perforazione della mucosa e della parete dello stomaco. Nei pazienti positivi all'infezione da Helicobacter, viene spesso associata una terapia antibiotica.

È infine importante adottare uno stile di vita sano affinché non si presenti questa patologia. Saltare i pasti o mangiare male potrebbe peggiorare i sintomi. In caso di ulcera è sconsigliata – secondo quanto riferito dagli specialisti – l’assunzione di caffè, cibi piccanti, superalcolici e succhi di frutta. 

Commenta
17/09/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale