Home  
  
  
    Consigli per prevenire l'herpes
Cerca

L'herpes
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Herpes: consigli per proteggere se stessi e gli altri

Una volta stabilitosi nell'organismo, il virus può ricomparire con frequenza più o meno regolare. Nel 90% dei casi, il primo contatto con il virus passa pressoché inosservato, a differenza delle sue manifestazioni in forma di attacchi, noti anche come crisi erpetiche, la cui intensità varia da un individuo all'altro. Benché non sia possibile debellare completamente il virus, la disponibilità di trattamenti farmacologici e l'osservanza scrupolosa di alcune norme igieniche possono limitare la comparsa di recidive.

Consigli per prevenire l'herpes
© Getty Images

Conoscere i fattori scatenanti e saper riconoscere i primi sintomi di una crisi erpetica permettono di convivere meglio con questa malattia.

Fattori che favoriscono l'insorgenza dell'herpes

Il virus dell'herpes sonnecchia all'interno dell'organismo. Nonostante non siano note tutte le cause di ricomparsa del virus, alcune persone ravvisano una relazione di causa-effetto con alcuni dei seguenti fattori:

  • febbre;
  • stanchezza, fuso orario;
  • ciclo mestruale;
  • esposizione al sole (nel caso dell'herpes del viso);
  • stress o emozione intensa;
  • assunzione di alcol;
  • trauma a livello locale (estrazione di un dente, irritazione sessuale...);
  • rapporti sessuali (nel caso dell'herpes genitale).

Riconoscere l'herpes

• L'herpes genitale

Nella maggioranza dei casi, un soggetto portatore del virus dell'herpes avverte quando sta per sopraggiungere. In generale, localizzato sugli organi sessuali o in prossimità (glutei, cosce, ano...), provoca diversi sintomi tra cui: prurito, bruciore, formicolio. Si può avvertire dolore anche durante la minzione. Questi segni sono talvolta accompagnati da febbre, indolenzimento, mal di testa e dolore al ventre;

• L'herpes del viso

Circa la metà dei pazienti affetti da virus dell'herpes è in grado di prevedere l'insorgenza di una crisi. Esistono infatti alcuni segnali premonitori che anticipano di qualche ora o di alcuni giorni la ricomparsa del virus. Si tratta di formicolio, sensazione di bruciore, stordimento o dolore. È osservabile un arrossamento, seguito dalla comparsa di una o più bollicine (vescicole) disposte a grappolo. Le vescicole si trasformano rapidamente in croste che scompaiono nell'arco di 8 - 10 giorni. Può rimanere una cicatrice se la crisi è stata acuta o se il paziente ha grattato le lesioni.

Quando una persona è colpita da manifestazioni visibili di herpes, esiste anche un rischio di contagio nei 3 giorni precedenti e nei 3 giorni successivi alla recidiva. In queste condizioni, è difficile mettere in atto misure preventive. Ecco perché è importante che un soggetto colpito da herpes del viso impari a riconoscere i segnali che annunciano il sopraggiungere di una crisi erpetica.

Vivere con l'herpes genitale significa anche proteggere gli altri

Chi è affetto da herpes genitale non solo deve prendersi cura di se stesso ma deve pensare anche alla salute degli altri, poiché il contagio è dietro l'angolo. Dunque proteggere gli altri significa anche:

  • astenersi dai rapporti sessuali;
  • consultare il medico dalla comparsa dei primi sintomi;
  • combattere il dolore e il contagio mediante l'assunzione di farmaci. Il medico sarà in grado di prescrivere trattamenti mirati;
  • lavarsi bene le mani qualora siano entrate in contatto con le lesioni;
  • tenere pulite le parti del corpo colpite dal virus. Lavare le lesioni con acqua e sapone;
  • asciugare ile zone anatomiche colpite. L'asciugacapelli, a basse temperature, favorisce la cicatrizzazione delle piaghe;
  • parlarne con il proprio/la propria partner sessuale.

Evitare tassativamente di:

  • toccarsi gli occhi: il virus può annidarsi sotto le unghie (rischio di contaminazione dell'occhio);
  • inumidire le lenti a contatto con la saliva (rischio di contaminazione dell'occhio);
  • indossare indumenti stretti, ad esempio jeans, o abbigliamento intimo sintetico che non lascia traspirare;
  • grattare le lesioni: questo gesto rallenta il processo di cicatrizzazione e, attraverso il contatto con le mani, può contaminare un'altra parte del corpo;
  • bendare le lesioni. L'aria secca favorisce la cicatrizzazione;
  • condividere la propria biancheria da bagno con i familiari;
  • entrare in contatto con una persona affetta da eczema o che presenta un abbassamento delle difese immunitarie (donne incinte, soggetti colpiti da AIDS, pazienti che hanno subito trapianti di organi, malati sottoposti a trattamento chemioterapico, neonati).

Dai primi segnali di crisi erpetiche è sconsigliato:

L'herpes labiale è contagioso, dunque dalla comparsa dei primi segnali premonitori, è fortemente sconsigliato:

  • baciare sulla bocca, ma anche sulla pelle;
  • avere rapporti sessuali orali in cui la bocca entri in contatto con i genitali, perché il/la partner corre il rischio di sviluppare un herpes genitale e viceversa;
  • toccare l'herpes labiale: le dita, infatti, possono trasmettere il virus ad altre parti del corpo (cute, genitali, occhi, mucose...);
  • entrare in contatto con neonati, bambini e persone che presentano un abbassamento delle difese immunitarie.

Consigli pratici, validi anche al di fuori degli episodi erpetici

  • Usare il preservativo, perché può sussistere il rischio di contaminazione, totalmente asintomatico, al di fuori delle crisi acute;
  • Ridurre il livello di stress e le tensioni che indeboliscono il sistema immunitario;
  • Parlare con il proprio/la propria partner. Non biasimarsi per il fatto di aver contratto l'herpes e non cercare capri espiatori a cui addossare la responsabilità e la colpa del contagio;
  • Evitare esposizioni prolungate al sole o a temperature rigide. Usare una protezione totale;
  • Consultare il proprio medico curante che saprà fornire consigli mirati.
Commenta
09/04/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale