Home  
  
  
    Come prevenire la diarrea?
Cerca

Diarrea e malattie intestinali
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Come prevenire la diarrea?

Ne hai abbastanza di questo andirivieni dal bagno accompagnato da dolori addominali estenuanti? Per evitare la diarrea e limitare i fastidi, esistono semplici precauzioni. I consigli di Doctissimo.

Come prevenire la diarrea?
© Getty Images

Le cause degli episodi diarroici sono molteplici. Virus, parassiti, antibiotici... La varietà delle origini rende difficile stabilire i consigli di prevenzione. Tuttavia è possibile redigere un quadro generale di indicazioni da seguire. Lavarsi spesso le mani, conservare gli alimenti deperibili in frigorifero e non oltrepassare la data di scadenza indicata sulle confezioni permettono di ridurre considerevolmente i rischi. Esistono poi raccomandazioni specifiche per ogni tipo di diarrea.

Prevenire la diarrea infettiva

  • Contro le diarree di origine virale

Le diarree di origine virale possono essere evitate lavandosi regolarmente le mani. Acqua e sapone sono sufficienti, ma puoi utilizzare anche gel a base di alcol. Privilegia questi gesti prima dei pasti o dopo essere andata in bagno. Queste semplici accortezze sono il mezzo più efficace per lottare contro le contaminazioni.
Tieni presente, comunque, che i virus sono molto contagiosi. Per minimizzare i rischi di trasmissione cerca quindi di stare lontana soprattutto dai bambini.

  • Contro le diarree di origine batterica o parassitaria

La prevenzione delle diarree infettive e parassitarie passa attraverso una buona igiene degli alimenti e dell’acqua da bere. Come per le diarree di origine virale, lavarsi le mani regolarmente è fondamentale.
Evita di bere acqua di provenienza dubbia o sconosciuta, soprattutto in un Paese straniero. Se la sete si fa troppo pressante, puoi sterilizzare quest’acqua o facendola bollire a lungo, o utilizzando gli appositi filtri per acqua (Chamberland, Katadyn...), o ancora inserendovi prodotti chimici purificatori come l’idroclonazone o il permanganato di potassio.
Lava sempre la frutta prima di consumarla e tieni sempre gli alimenti deteriorabili in frigo. Lavare frutta e verdura e sterilizzare l’acqua sono misure efficaci per la maggior parte dei batteri, ma non sufficienti contro certi parassiti. Infine, rispetta le date di scadenze degli alimenti.

Prevenire la diarrea del viaggiatore o Turista

Le precauzioni per evitare la Turista sono molto simili a quelle per evitare le diarree di origine batterica: lavarsi le mani regolarmente, evitare il consumo di acqua di provenienza dubbia e dei prodotti lattiero-caseari non pastorizzati. Ma non è tutto.
Nei Paesi dalle condizioni di vita precarie, è importante non mangiare alimenti crudi o poco cotti (frutta, verdura, carne, pesce, frutti di mare).
Diffida di sorbetti, ghiaccioli e buffet freddi adagiati su fondi di ghiaccio tritato. L’acqua utilizzata non è sempre perfettamente salubre.
Anche l’acqua del rubinetto è da bandire. Quando ti fai la doccia tieni la bocca chiusa e per lavarti i denti usa l’acqua sterilizzata. Se questa non è disponibile, stai attenta a non ingoiare l’acqua per i risciacqui. Per sterilizzarla puoi fare quello che abbiamo descritto poco prima.
Puoi bere tutte le bibite in bottiglie che vengono aperte sotto i tuoi occhi (acqua, bibite gasate...), e anche tè e caffè, se preparati con acqua bollita.
Gli alimenti più sicuri sono i piatti cotti a una temperatura superiore ai 60° e serviti caldi, le bevande con pH acido (come il limone), gli alimenti secchi o il pane. Si possono consumare senza molti rischi anche alimenti ad alto tenore di zuccheri.

Prevenire la diarrea associata all’assunzione di antibiotici

Il 20% delle persone che assumono antibiotici è soggetto a questo genere di fenomeno. Essendo la conseguenza di un’intolleranza, è difficile prevenire la diarrea. Tuttavia alcuni gesti universali ne possono limitare i danni:
Utilizzare antibiotici solo in caso di necessità e sempre con il permesso del medico. È fondamentale rispettare la durata e le quantità del trattamento prescritto per evitare un sovradosaggio. Ricordiamo che assumere antibiotici troppo regolarmente favorisce il fenomeno di resistenza dei microbi.
Seguendo questi pochi consigli, non dovrai più temere i disturbi del transito intestinale!

Emmanuelle Jost

Commenta
03/08/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale