Home  
  
  
    Le malattie croniche dell'intestino
Cerca

Diarrea e malattie intestinali
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Malattie croniche dell'intestino: cosa sono?

Le malattie infiammatorie croniche dell'intestino (dette anche MICI) colpiscono 100.000 persone in Italia. Nonostante la loro frequenza, sono ampiamente sconosciute. Uno sguardo al morbo di Crohn e alla rettocolite emorragica.

Le malattie croniche dell'intestino
© Getty Images

Si calcola che nel mondo siano 2,5 milioni le persone affette da MICI. Delle 100.00 persone colpite da malattie croniche infiammatorie dell'intestino in Italia, il 30-40% è affetto dal morbo di Crohn. L'incidenza di tale patologia è di 4-6 nuovi casi/anno per 100.000 abitanti. In Italia la distribuzione della malattia non differisce da quella degli altri Paesi Europei con 5 - 6 nuovi casi ogni 100.000 persone all'anno e una prevalenza di 60 - 70 casi ogni 100.000 persone.

Due forme principali croniche

Le malattie croniche infiammatorie dell'intestino condividono diverse analogie dal punto di vista epidemiologico, terapeutico e clinico. La differenza principale consiste nella localizzazione delle lesioni.

 

  •    La rettocolite emorragica si caratterizza con lesioni che si limitano al colon e al retto. Nella maggior parte dei casi, si tratta di lesioni superficiali, all'origine di sanguinamenti importanti;
  •    Il morbo di Crohn colpisce tutto il tubo digerente (dalla bocca all'ano). Le lesioni sono generalmente più profonde e possono talvolta originare fistole, ovvero buchi sulla parete dell'intestino.

 

"È possibile stimare in modo sistematico che le lesioni riguardano per un terzo il colon (o l'intestino crasso), per un terzo l'ileo (la parte terminale dell'intestino tenue) e le due zone per l'ultimo terzo", precisa il Dott. Jacques Corallo, medico epato-gastroenterologo a Nizza.

 

Queste infiammazioni croniche del colon e del tubo digerente sono la conseguenza di una risposta immunitaria intestinale inadeguata all'incontro dei batteri abituali della flora intestinale. Sentendosi ingiustamente aggredito, scatena l'infiammazione della mucosa intestinale. Un meccanismo di difesa che, in assenza di aggressori, si rivela più dannoso che benefico.

 

I segnali rivelatori di queste malattie sono: diarrea formata da escrementi liquidi che possono contenere sangue e muco, dolori addominali, perdita di peso, stanchezza, febbre, dolori anali che comportano talvolta la presenza di ulcerazioni, fissure e ascessi… Nel caso di un bambino, è possibile osservare un ritardo staturo-ponderale. È anche possibile apprezzare segni extradigestivi come dolori articolari, afte buccali, lesioni cutanee (eritema nodoso), disturbi oculari (occhi arrossati, dolori)… In un quarto dei casi i primi segni compaiono prima dei 25 anni.

1 Le malattie croniche dell'intestino - continua ►

Commenta
29/10/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale