Home  
  
  
    Allergia: consigli pratici
Cerca

Allergie
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Ridurre le fonti di allergia in casa

Come sapere se sei al riparo dalle allergie nella tua casa? Dalla cantina alla soffitta, ecco qualche semplice accorgimento che ti consentirà di limitare le manifestazioni e le crisi allergiche. Clicca su ognuna delle stanze per saperne di più.

Allergia: consigli pratici
© Getty Images

L'allergia agli acari

In camera da letto:

• Prediligi un pavimento rivestito con piastrelle, linoleum o parquet verniciato. Moquette e tappeti sono invece veri e propri nidi di polvere e sono dunque da bandire. Lava spesso il pavimento;

• Per quanto riguarda la biancheria del letto, esistono articoli di protezione contro gli acari come cuscini, coperte e coprimaterassi... Scegli materiali sintetici lavabili ad alte temperature, così come una rete in doghe di legno. Le lenzuola dovranno essere cambiate una volta a settimana. Se si tratta della camera di un bambino, limita il numero di peluche presenti sul suo letto. Il suo orsacchiotto preferito dovrebbe bastargli… Se non puoi lavarle quanto sarebbe necessario, mettile due ore in frigo. Gli acari non sopravvivono al freddo;

• Arieggia regolarmente le stanze e mantieni una temperatura tra i 18 e i 20°;

• Passa regolarmente l’aspirapolvere sotto gli armadi e sotto i letti;

• Per sistemare i vestiti scegli armadi con le ante piuttosto che ripiani aperti, impedirai così alla polvere di depositarvisi;

• Le tende devono poter essere lavate regolarmente.

L'allergia alle blatte

La cucina è il luogo di predilezione delle blatte, che possono provocare allergie. Per evitare di farle stabilire a casa tua, assicurati di conservare tutti gli alimenti in scatole ermetiche e di installare dispense con chiusure adeguate.

L'allergia al polline

Se sei allergica al polline, scegli attentamente quello che coltivi. Alcune piante sono più allergizzanti di altre. In generale:

• L’erba deve essere tagliata il più raso possibile, ma non tosare mai da sola il prato;

• Evita di sederti sull’erba e se hai passato la giornata fuori vai sotto la doccia. Lava anche i capelli per rimuovere i pollini;

• Non stendere il bucato all’esterno, i pollini rischierebbero di fissarsi sul bucato pulito;

• Se i bagni in piscina non costituiscono un pericolo nel vero senso del termine, devi sapere che il cloro è un irritante che può indebolire le mucose.

Pulizia e polvere...

Se sei allergica ai pollini, evita di arieggiare le stanze a metà giornata. Meglio al mattino presto quando i pollini presenti nell’atmosfera sono in quantità minima. Se invece sei allergica agli acari, non esitare ad arieggiare ogni volta che ti è possibile.

In questo caso, dovrai fare anche attenzione a:

  • Lavare regolarmente i pavimenti. Meglio quindi evitare la moquette e sostituirla proficuamente con piastrelle o parquet verniciato;
  • Passare regolarmente l’aspirapolvere sotto i mobili;
  • Mettere libri e altri ninnoli in mobili chiusi. Gli scaffali sono nidi di polvere che è meglio evitare;
  • Rinunciare a tendaggi pesanti in favore di tende facilmente lavabili;
  • Scegliere un divano in pelle o in materiale sintetico piuttosto che in velluto o tessuto.

Allergie in bagno

La stanza da bagno è un luogo spesso umido. Se non dispone di finestre, installare una ventola che permetterà di purificare l’aria ed eviterà lo sviluppo di muffe potenzialmente allergeniche. Attenzione agli scarafaggi: sono anch’essi fonte di allergie!

Infine, alcuni prodotti cosmetici possono provocare reazioni cutanee. Presta attenzione ai derivati di origine vegetale che possono nascondersi in doccia-gel, rossetti o eye-liner.

Aude Maréchaud

Commenta
10/06/2013

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale