Home  
  
  
    Raffreddore da fieno
Cerca

Allergie
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Il raffreddore da fieno

In Italia, la stagione dei pollini porta allergie. Il raffreddore da fieno ad esempio. Sintomi per scoprirlo e consigli per curarlo.

Raffreddore da fieno
© Getty Images

Che cos'è il raffreddore (o febbre) da fieno?

Il raffreddore da fieno, o corizza da pollinosi, è una reazione allergica delle mucose delle alte vie respiratorie e degli occhi, causata da una sensibilità anomala ai pollini o alle muffe, oppure a entrambi.
In Italia, la stagione dei pollini si protrae dalla fine di marzo ai primi di settembre, raggiungendo il suo acme in maggio e giugno: è appunto in questi due mesi che la gran parte degli individui affetti da raffreddore da fieno, essendo allergica ai pollini di erbe e cereali, risente maggiormente del proprio disturbo. È attualmente diffusa anche l'allergia alle betulle: sono la quarta causa del raffreddore da fieno dopo le graminacee, la parietaria e gli acari della polvere. Le forme autunnali, che possono riacutizzarsi fino ai primi freddi, sono abitualmente causate da spore di muffe. Chi soffre di raffreddore da fieno comincia ad avvertire i sintomi dell'allergia quasi sempre nello stesso periodo dell'anno, periodo che coincide con l'epoca di produzione del suo allergene specifico. Nella diffusione delle malattie allergiche oggi si ritiene abbia un ruolo non secondario anche l'inquinamento atmosferico, in quanto somma il suo effetto sensibilizzante a quello degli allergeni rappresentati da pollini e muffe.

Quali sono i sintomi del raffreddore da fieno?

Occhi arrossati e lacrimanti, naso chiuso e gocciolante, senso di bruciore e di prurito al naso, agli occhi, al palato e alla gola, cui seguono salve di sternuti che colgono il soggetto all'improvviso e possono protrarsi da alcuni minuti a un paio d'ore; sovente, inoltre, al raffreddore da fieno si associano infezioni dei seni paranasali. Durante la stagione del raffreddore da fieno, si può in taluni casi sviluppare una malattia asmatica: dopo aver sofferto per anni di questa allergia, circa 1/3 dei malati viene infatti colpito da asma bronchiale.

In che modo il raffreddore da fieno si sviluppa nell'organismo?

Poiché i pollini vengono inspirati, in taluni individui si attua, come descritto all'inizio, una sensibilizzazione ai pollini stessi, con degranulazione dei mastociti.

La sensibilizzazione a un allergene può prodursi in tutti gli individui?

Fondamentalmente sì, tuttavia in determinati soggetti esiste una maggiore predisposizione alla sensibilizzazione.

Il raffreddore da fieno è ereditario?

È senza dubbio ereditaria la predisposizione a questa forma di allergia.

1 Raffreddore da fieno - continua ►

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale