Home  
  
  
    Rischi di allergia a Natale
Cerca

Allergie
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

I rischi allergici dei pasti natalizi

Quando arrivano le feste di fine anno, è tanta la voglia di mangiare assieme a cari e amici, per far provare loro i nostri piatti tradizionali o originali. Ma alcuni invitati potrebbero essere allergici ad alcuni prodotti alimentari. Quindi, per evitare di far star male uno dei vostri ospiti (o di finire la serata al pronto soccorso), l’Associazione di ricerca clinica in allergologia e in asmologia (ARCAA) ci dà alcuni consigli pratici.

Rischi di allergia a Natale
© Getty Images

Decorazioni, aperitivi e alimenti di tutti i tipi

L’albero di Natale splende di mille lucine colorate, la tavola è apparecchiata. La tovaglia è decorata con candele, rametti di agrifoglio e edera. I piatti, le posate e i bicchieri sono pronti. Il pane è croccante e pronto ad essere gustato. La legna scoppietta nel caminetto. È Natale e i tuoi invitati stanno per arrivare.

L’aperitivo è stato allestito su un tavolino: arachidi, nocciole, noci, patatine e altri stuzzichini al formaggio o ai frutti di mare. Succhi di frutta e vini aspettano grandi e piccini.

Giunge il momento del pasto vero e proprio con molluschi, crostacei, carni speziate, pesci di tutti i tipi, formaggi, insalata e dolci con frutta secca, pistacchi e nocciole, il tutto copiosamente annaffiato da vini diversi (rosso, bianco, rosé, spumante...)

Attenzione alle allergie dirette o indirette durante i pasti di fine anno

Il pranzo tradizionale natalizio è una sciccheria, ma bisogna accertarsi che gli invitati non soffrano di nessuna allergia alimentare. Ecco i cibi e/o le sostanze che potrebbero creare problemi:

  • Sul tavolo: evita l’edera, in quanto può essere manipolata durante il pasto e provocare una grave allergia da contatto,  anche se rara, per fortuna. Le candele vanno evitate non tanto per il rischio di allergia quanto per gli incendi e le bruciature che possono provocare. Se proprio ci tieni ad avere delle candele, perché non mettere delle candele galleggianti in una coppetta piena d’acqua o di sabbia colorata?
  • I fiori: attenzione! I tuoi invitati potrebbero essere infastiditi da fiori troppo profumati come gigli o mimose. I fiori secchi, invece, sono molto ricchi di polline ed è probabile che intorno al tavolo almeno uno degli invitati vi sia allergico.
  • L’aperitivo: il tavolino potrebbe essere a portata di manine e provocare degli incidenti a causa degli alimenti ingeribili dai bimbi. Le arachidi, poi, sono tra gli alimenti che scatenano più allergie. Le arachidi soprattutto tostate sono estremamente allergizzanti e anche le reazioni allergiche alle noci di pecan o agli anacardi possono essere molto gravi. La sensibilizzazione agli anacardi si incrocia con un’altra allergia, quella ai pistacchi. Le noci e nocciole contenute negli stuzzichini natalizi possono inoltre provocare un’allergia incrociata negli invitati allergici al polline delle betullacee (betulle, noccioli). Le patatine e altri prodotti soffiati possono essere tollerati male (aromi diversi). Le bibite multivitaminiche possono contenere dei succhi esotici,  che possono a loro volta provocare allergie gravi. Per qanto riguarda gli alcolici fatti in casa, come nocino, limoncello o altri liquori, meglio tenerli per le persone che sono abituate a berne.
  • Il pasto principale: Il vassoio di crostacei che si intiepidisce sul tavolo ora dopo ora in una stanza a 20°C… quale pescivendolo potrebbe conservare il proprio pesce così? Oltre al rischio di allergia ai crostacei, in queste situazioni si rischia anche un’intossicazione alimentare. Sicuri che la maionese non sia diventata rancida? Anche i gamberetti rappresentano un rischio di allergie incrociate, ma questo si verifica più spesso nelle zone tropicali.
    Anche le castagne presentano un rischio allergico incrociato con il lattice e gli avocado. Sarebbe utile verificare se intorno al tavolo uno degli invitati è obbligato a portare per il lavoro dei guanti di lattice. Se ci sono pomodori, è indispensabile? Non sono verdure di stagione…
  • I formaggi: Se sono presenti persone allergiche al latte, basta che evitino i formaggi. Anche quelli di capre o pecora, in quanto spesso un’allergia tira l’altra nel campo del latte.
  • Chiedi ai tuoi invitati se soffrono di allergie alimentari

Prima di buttarti a capofitto nella preparazione di un pranzo o cenone natalizio, pensa a chiedere ai tuoi invitati se soffrono di allergie. Potrebbe convenire avere anche a portata di mano un antistaminico, un broncodilatatore e verificare che chi soffre di allergie gravi porti con sé eventualmente una siringa di adrenalina.

Buon appetito e buone feste!

Dott. Michèle Pipart

Commenta
22/12/2016

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Salute

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale