Home  
  
  
    Il diabete: una malattia rara?
Cerca

L'epidemia di diabete
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Il diabete è una malattia rara e innocua?

Il diabete è una malattia rara? Falso! Il diabete è molto diffuso. Considerando tutti i tipi di diabete, quasi 3 milioni di persone adulte ne sono affette in Italia e questo numero non fa che aumentare. Si tratta quindi di una vera e propria epidemia.

Il diabete: una malattia rara?
© Getty Images

Il diabete è molto diffuso. Considerando tutti i tipi di diabete, quasi 3 milioni di persone adulte ne sono affette in Italia e questo numero non fa che aumentare. Si tratta quindi di una vera e propria epidemia. A lungo silenzioso, il diabete inizia a far parlare di sé solo quando ha già provocato danni importanti all'organismo. In breve, è un killer seriale temibile e silenzioso.

Molte persone dicono di avere un po' di diabete. Tuttavia, non esiste un piccolo diabete. Da quando la malattia viene diagnosticata, è importante curarla. Avere il diabete significa che il livello di zuccheri nel sangue (la glicemia, da "glic-" = zucchero ed "-emia" = sangue) è troppo elevato, ovvero superiore a 1,26 g/l. Per curare il diabete bisogna fare in modo di ristabilire una glicemia inferiore a questo valore, poiché la normalità si aggira intorno a 1 grammo per litro.

Perché curare il diabete?

Insidiosa per molti anni, la malattia può avere conseguenze molto gravi a lungo termine: cecità, cataratta, trombosi, nefropatia. Le conseguenze del diabete non curato sono varie e devastanti. Nel breve termine, il diabete può anche portare a diversi tipi di coma che impongono un ricovero d'urgenza. Curare il diabete è quindi indispensabile.

Come si diventa diabetici?

Per il tipo di diabete più frequente, esso si manifesta a causa di un aumento di peso con l'età e al fatto che non si consumano abbastanza energie. Si tratta di una patologia tipica del modo di vivere occidentale, caratterizzato da sedentarietà e "cibo spazzatura". Oltre ai farmaci antidiabetici, il trattamento del diabete delle persone in sovrappeso od obese (circa il 60% dei diabetici sono in questa situazione) comporta un impegno che sembra semplice e che può bastare a ridurre i valori del glucosio nel sangue: perdere qualche chilo – tra il 5 e il 15% del proprio peso massimo – e imparare a muoversi di più, praticando un'attività sportiva e spostandosi preferibilmente a piedi. In pratica, perdere peso è difficile, ma risulta più facile quando è tutta la famiglia a impegnarsi. Il sostegno di un dietista è molto utile (la visita dietistica è mutuabile in ospedale).

Curare il proprio diabete equivale in pratica a occuparsi più seriamente della propria vita, modificando le proprie abitudini. Tutto un programma che non può essere messo in pratica correttamente se non con l'aiuto e il sostegno di medici, dietisti, famiglia e amici, e con una corretta informazione sulla malattia.

Per perdere qualche chilo, non è necessario fare rinunce. Si può mantenere il piacere di mangiare, purché si conoscano gli alimenti da consumare in quantità minori. Infine, si riscontra la comparsa del diabete a un'età sempre più giovane, che è correlata a un aumento del numero di bambini in sovrappeso. Per prevenire l'insorgenza di questa malattia, è quindi consigliabile tenere sotto controllo l'alimentazione dei tuoi figli e proporre loro un'attività sportiva.

Dr. Emmanuel Zinski

Commenta
27/12/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale