Home  
  
  
    L'ereditarietà del diabete di tipo 2
Cerca

Diabete di tipo 2
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

L'ereditarietà del diabete di tipo 2

Solo 4 francesi su 10 sanno che l'ereditarietà gioca un ruolo importante nel rischio di sviluppare un diabete, almeno secondo i risultati del primo compendio "I francesi e il diabete", realizzato su iniziativa dell'Association Française des Diabétiques (AFD, Associazione Francese dei Diabetici). Lo stile di vita, vale a dire l'alimentazione e l'attività fisica, viene invece citato dai 3/4 delle persone intervistate sui fattori di rischio del diabete.

L'ereditarietà del diabete di tipo 2
© Getty Images

In 12 anni, il numero di diabetici in Francia è quasi raddoppiato, passando da 1,6 a 3 milioni. Senza contare i pazienti che ignorano di soffrire di questa malattia, il cui numero viene stimato a 700.000. Ogni giorno vengono quindi diagnosticati 400 nuovi casi. Come per l'obesità, gli specialisti non esitano a parlare di "epidemia di diabete", per via della sua diffusione galoppante nella maggioranza dei Paesi.

Il diabete di tipo 2, una malattia ereditaria

Il diabete di tipo 1 (un tempo detto insulinodipendente) è puramente ereditario. È dovuto all'insufficienza o all'assenza della secrezione di insulina da parte del pancreas, ovvero di quell'ormone indispensabile per il controllo del livello di zuccheri nel sangue. Tuttavia, questo tipo di diabete rimane decisamente minoritario, rappresentando solo il 10% dei casi.

Effettivamente, la maggioranza dei diabetici soffre del diabete di tipo 2 (un tempo detto non insulinodipendente). In questo caso si tratta di una resistenza dell'organismo all'azione dell'insulina, che perde quindi la propria efficacia, unitamente a una riduzione della produzione di questo ormone. Mentre il diabete di tipo 1 compare nell'infanzia o nell'adolescenza, il diabete di tipo 2 insorge piuttosto dopo i 40 anni. Tuttavia, da diversi anni si assiste a un abbassamento dell'età delle persone colpite. I medici puntano il dito contro lo stile di vita, in particolare l'alimentazione troppo grassa e troppo zuccherata, e la sedentarietà.

Ma questo discorso ha fatto passare in secondo piano il fatto che il diabete di tipo 2 è in parte anche una malattia ereditaria. In altre parole, "il diabete è il risultato dell'interazione della componente genetica e di quella ambientale", specifica l'AFD. È stata identificata una quarantina di geni coinvolti.

La cattiva alimentazione citata come fattore di rischio dal 75% delle persone

Poiché lo scopo dell'AFD era valutare la percezione dei francesi in relazione al diabete e rendersi conto del loro grado di conoscenza della malattia, ha condotto un'indagine* su un migliaio di adulti: il 75% considera lo stile di vita il principale fattore di rischio del diabete, mentre solo il 39% (e il 22% dei diabetici) cita l'ereditarietà. A questo proposito, il rischio di sviluppare un diabete è del 40% quando si ha un genitore diabetico, percentuale che raggiunge il 70% se entrambi i genitori ne sono affetti. Il carattere ereditario è d'altra parte molto spesso indicato dalle persone intervistate perché il 38% tra loro ha un familiare diabetico (1 su 4 di 1° grado e 1 su 5 di 2°). "Spesso indicata, ma mal compresa", l'ereditarietà deve quindi essere spiegata meglio ai francesi, secondo la stima dell'AFD.

Del resto, anche se i francesi possiedono qualche nozione sul diabete, si tratta di informazioni molto confuse. Soltanto il 29% associa il diabete a un'iperglicemia e il 10% a una disfunzione del pancreas. Le persone intervistate conoscono alcune complicanze di questa malattia cronica e citano spontaneamente i disturbi visivi (36%), i problemi cardiovascolari (26%) o, ancora, l'amputazione (25%), ma quasi 1 su 3 pensa che si possa guarire. Ricordiamo che il diabete rappresenta la 1a causa di cecità al di sotto dei 65 anni, la 2a causa di malattie cardiovascolari e provoca 10.000 amputazioni all'anno. Comporta inoltre lesioni renali, come attestato dai circa 2.000 dializzati in conseguenza di un diabete. Infine, sebbene solo il 3% definisca questa malattia mortale, il diabete provoca 30.000 decessi ogni anno.

Per sapere se sei a rischio diabete, fai il nostro test!

Amélie Pelletier

Commenta
04/12/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale