Home  
  
  
    Gigantismo e acromegalia che cos'è
Cerca

Sistema endocrino
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Gigantismo e acromegalia

Come si manifesta il gigantismo?

Quando il lobo anteriore dell'ipofisi produce una quantità eccessiva di ormone della crescita durante l'infanzia e la fanciullezza, cioè prima che l'apparato scheletrico sia completamente sviluppato, si ha uno sviluppo individuale abnorme.
Questo fenomeno è responsabile della statura di quei "giganti" di oltre due metri-due metri e venti, che ogni tanto vediamo.

La tendenza al gigantismo è ereditaria?

No. È senz'altro ereditaria la tendenza a una certa taglia fisica, ma nell'ambito della norma; le condizioni abnormi che portano al gigantismo non sono ereditarie.

Quali sono le caratteristiche dell'acromegalia?

Se l'iperproduzione di ormone della crescita si ha nell'adulto, quando ormai la struttura scheletrica è stabilizzata, solamente certe parti della struttura scheletrica continuano a crescere: le mani,, i piedi e certe ossa della faccia in particolare.
In quest'ultimo caso, ne risulta una deformazione caratteristica dell'espressione del volto.

Un'eccessiva produzione di ormone della crescita può provocare anche altri fenomeni?

Sì; l'equilibrio chimico dell'intero organismo ne risulta alterato e possono derivarne debolezza muscolare, cessazione delle mestruazioni, impotenza e anche diabete.

Come si curano gigantismo e acromegalia?

Poiché la maggior parte dei casi è dovuta a un tumore, si può procedere alla sua asportazione chirurgica; in caso di inoperabilità si può ricorrere alla radioterapia esterna o per infissione di isotopi radioattivi.

La terapia radiante e l'intervento chirurgico sono sufficienti ad arrestare il processo?

Nella maggior parte dei casi, sì.

Viene impiegata anche la terapia farmacologica?

Viene usata la bromocriptina, farmaco dopamino-antagonista, come coadiuvante l'intervento chirurgico o la terapia radiante; è utilizzato anche un analogo della somatostatina, l'octreotide.

Dopo l'intervento, struttura ossea e aspetto del viso ritornano normali?

Sfortunatamente no.

È possibile arrestare la crescita eccessiva di un bambino senza pregiudicarne le condizioni fisiche generali?

No.

Commenta

Per saperne di più:



Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale