Home  
  
  
    Osteomalacia che cos'è
Cerca

Ortopedia (enciclopedia)
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Osteomalacia

Che cos'è l'osteomalacia?

Una malattia generale che provoca la decalcificazione e il rammollimento dello scheletro. È dovuta a fattori genetici, endocrini, alimentari che portano a un difetto di calcio o di fosfati o di entrambi, che ostacola il processo di mineralizzazione delle ossa.

Quali sono i suoi sintomi?

Nell'adulto i sintomi dell'osteomalacia derivano dal rammollimento e incurvamento delle ossa che possono deformarsi, anche in modo cospicuo, e addirittura fratturarsi. Nel bambino i sintomi principali sono invece l'ostacolo alla crescita (rachitismo) e le deformità delle ossa (cranio grosso, addome prominente, ingrossamento delle articolazioni).

L'osteomalacia colpisce un sesso più frequentemente dell'altro?

Sì, principalmente le donne in età adulta; occasionalmente, tuttavia, si riscontra anche in uomini anziani.
La forma infantile, il rachitismo, è ormai rara nei Paesi avanzati.

Questa malattia insorge prevalentemente in determinate aree geografiche?

Sì; la sua diffusione è in massima parte circoscritta all'Europa centrale e all'Estremo Oriente.

Da che cosa è provocata?

Le cause sono numerose e comprendono una varietà di anomalie genetiche, deficienze nutrizionali, disordini metabolici e renali. Indipendentemente dalle cause, le manifestazioni cliniche sono simili, il che rende a volte difficile prescrivere la terapia causale.

Come si cura l'osteomalacia?

Recenti acquisizioni sui meccanismi di sviluppo della malattia e nuovi farmaci possono condurre a guarigione. La terapia, inftti, è solo causale: ormoni, vitamine, alimentazione appropriata ecc.

Commenta

Per saperne di più:



Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale