Home  
  
  
    Osteite fibroso-cistica di Recklinghausen che cos'è
Cerca

Ortopedia (enciclopedia)
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Osteite fibroso-cistica di Recklinghausen

Che cos'è l'osteite fibroso-cistica di Recklinghausen (iperparatiroidismo)?

Una malattia del sistema osseo, caratterizzata da processi di trasformazione e deformazione, e dallo sviluppo di cisti che sono localizzate soprattutto nelle ossa lunghe, craniche e vertebrali.

Quali sono i suoi sintomi?

Dolori acuti di tipo articolare, gonfiore e ispessimento locale della cute, ingrossamento e incurvamento delle ossa, che si fratturano spontaneamente nell'area della formazione cistica.

Quali ne sono le cause?

È stato di recente accertato che l'osteite fibroso-cistica è dovuta a un tumore benigno (per la precisione, un adenoma), formatosi in una delle quattro ghiandole paratiroidi – corpiccioli, grandi quanto un pisello, situati nel collo dietro alla tiroide, due per lato – tumore che provoca un'iperproduzione di ormone paratiroideo, o paratormone (iperparatiroidismo).

Come si cura questa malattia?

Mediante l'asportazione chirurgica della ghiandola paratiroide colpita da tumore.

Per curare l'osteite fibroso-cistica è necessario asportare tutte le ghiandole paratiroidi?

No, l'escissione si limita a quella in cui si è sviluppato il tumore; per assicurare la continuità dell'importantissima funzione del paratormone (questo ormone regola essenzialmente il ricambio del calcio), è infatti necessario conservare almeno una ghiandola paratiroide.

L'escissione della ghiandola malata consente di curare con successo l'osteite fibroso-cistica?

Sì.

L'osteite fibroso-cistica è una malattia frequente?

No, si riscontra abbastanza di rado.

Commenta

Per saperne di più:



Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale