Home  
  
  
    Svenimento: che cos'è ? che cos'è
Cerca

Neurologia (enciclopedia)
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Svenimento: che cos'è ?

Che cos'è uno svenimento?

Lo svenimento, o lipotimia, è una temporanea perdita del tono posturale e della coscienza, dovuta a riduzione del flusso ematico e quindi dell'ossigenazione al cervello.

Quali possono esserne le cause?

a) Una forte emozione;
b) un'improvvisa riduzione del tasso di zucchero nel sangue (ipoglicemia), per esempio dovuta a una dose eccessiva di insulina in paziente diabetico;
c) certe cardiopatie;
d) un dolore violento;
e) un improvviso abbassamento della pressione sanguigna;
f) la riduzione del flusso sanguigno dovuta all'aterosclerosi cerebrale, quando quest'ultima causa una diminuzione del calibro delle arterie cerebrali oppure delle arterie del collo dirette al cervello (arterie carotidi e vertebrali).

Si può morire per uno svenimento?

È estremamente raro, poiché la maggior parte dei pazienti che svengono riprendono coscienza da soli; naturalmente si possono avere decessi causati da traumi prodottisi nel cadere malamente a terra mentre si sviene.

Che cosa si deve fare se una persona sviene?

Accertarsi che giaccia distesa, che la sua testa sia allo stesso livello del corpo o leggermente al di sotto e che le gambe siano sollevate. Si devono slacciare il colletto o altri indumenti, così da facilitare la respirazione. Non bisogna alzare o far sedere il paziente, finché non abbia ripreso conoscenza.

Commenta

Per saperne di più:



Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale