Home  
  
  
    Malattia di Menière che cos'è
Cerca

Neurologia (enciclopedia)
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Malattia di Menière

Che cos'è la malattia di Menière?

Una malattia caratterizzata da improvvisi attacchi parossistici di vertigine, nausea e vomito, per cui il paziente giace supino ed è incapace di sollevarsi per mancanza di equilibrio. Di solito, l'attacco è di breve durata (può durare da qualche minuto a qualche ora); decresce lentamente d'intensità e in seguito il paziente si sente bene per lunghi intervalli. Durante la fase acuta si possono avvertire fastidiosi rumori a un orecchio, come ronzii, sibili o fischi (acufeni); dopo un certo numero di attacchi, l'udito dell'orecchio interessato tende a diminuire.
La causa di questa sindrome è da attribuirsi a un'alterazione nella produzione o nel riassorbimento del liquido dell'orecchio interno (idrope endolinfatico).

Come si cura?

Nella fase acuta è necessario un completo riposo: possono essere di aiuto sedativi o altri farmaci; deve essere inoltre limitata l'assunzione di liquidi ed eliminato il sale dalla dieta. Per ridurre l'acqua contenuta nel corpo si somministrano diuretici. È possibile ottenere un miglioramento dei sintomi anche con il trattamento in camera iperbarica e con l'uso di antibiotici ototossici (che inducono una perdita della funzione labirintica). Nei casi più gravi vanno presi in considerazione interventi chirurgici, quali la neurectomia selettiva vestibolare, meno aggressiva e la labirintectomia, più distruttiva.

Commenta

Per saperne di più:



Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale