Home  
  
  
    Emorragia cerebrale che cos'è
Cerca

Neurologia (enciclopedia)
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Emorragia cerebrale

Che cos'è l'emorragia cerebrale?

Si definisce così un sanguinamento che si verifichi sulla superficie del cervello o nel contesto del tessuto cerebrale.

Quali sono le cause?

Oltre a eventi traumatici, anche senza frattura cranica, le cause più frequenti sono, nell'adulto, l'aterosclerosi e l'ipertensione arteriosa; nel bambino e nel giovane sono invece più frequenti le rotture di malformazioni vascolari. Anche il sanguinamento di una massa tumorale intracranica può provocarla.

È una patologia grave ?

Si, indipendentemente dalla causa. Quando viene compromesso un vaso sanguigno grande, il paziente può andare rapidamente incontro a morte; se il vaso sanguigno è piccolo, viene interessata solo una limitata area del cervello e il paziente può guarire.
Le funzioni normalmente svolte da quest'area cerebrale cessano e si evidenziano sintomi simili a quelli causati dalla trombosi cerebrale.

Si può curare chirurgicamente?

L'emorragia cerebrale, quando è causata dalla rottura di un vaso sanguigno malato o anormale, può giovarsi a volte della terapia chirurgica. L'operazione può, in certi casi, salvare la vita del paziente o diminuire la probabilità di un danno permanente al cervello. Le indicazioni all'operazione sono variabili e non esiste un complesso di regole da applicare automaticamente per decidere in quali casi sia consigliabile la terapia chirurgica. In generale, tuttavia, gli individui più giovani che non abbiano emorragie profonde, sono i soggetti più indicati per un'operazione.

Commenta

Per saperne di più:



Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale