Home  
  
  
    Coma che cos'è
Cerca

Neurologia (enciclopedia)
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Coma

Che cos'è il coma?

È uno stato di profonda incoscienza per cui il paziente non risponde ai comuni stimoli.
Si distinguono vari gradi di coma, l'ultimo dei quali è il cosiddetto coma depassé, da cui il paziente non è più risvegliabile.

Quali sono le cause più comuni di coma?

Sono molte; tra le principali:
a) l'ingestione di sostanze tossiche, come una quantità eccessiva di alcol o di sonnifero;
b) un grave trauma cranico, come nella commozione cerebrale o nelle fratture della testa;
c) gravi infezioni, quali la meningite o l'encefalite;
d) un tumore cerebrale o un ictus dovuto a emorragia cerebrale oppure a trombosi;
e) una complicazione del diabete dovuta a un'eccessiva quantità di zucchero nel sangue (tasso glicemico), accompagnata da acidosi, o, viceversa, a un eccessivo calo dello zucchero nel sangue (ipoglicemia);
f) uremia con insufficienza renale;
g) encefalopatia portosistemica, da insufficienza epatica.

È possibile curarlo?

Un intervento medico è sempre indispensabile in un soggetto che gradualmente o improvvisamente manifesti una riduzione della coscienza, tanto più se accompagnata da disturbi delle funzioni vitali (respiro, attività cardiaca). Nelle forme meno severe, la cui causa sia nota o facilmente riconoscibile, potranno essere sufficienti alcuni esami di base per impostare la più corretta terapia e una attenta sorveglianza delle condizioni del soggetto. Nelle forme più gravi e prolungate può rendersi necessario, almeno inizialmente, il ricovero in un reparto di rianimazione per il supporto delle funzioni vitali, oltre alle indagini di laboratorio e strumentali volte a definire la patologia causale e a monitorare le condizioni del paziente. Successivamente, eventuali approcci chirurgici e/o farmacologici dovranno essere integrati da adeguata fisioterapia e "nursing" del paziente. Ove sia garantito un corretto intervento assistenziale, la prognosi dipende essenzialmente dalla causa inducente.

Commenta

Per saperne di più:



Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale