Home  
  
  
    Lebbra (morbo di Hansen o lepra) che cos'è
Cerca

Malattie infettive e parassitarie
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Lebbra (morbo di Hansen o lepra)

Da che cosa viene provocata la lebbra?

È dovuta a un bacillo, il cosiddetto bacillo di Hansen, molto simile a quello della tubercolosi.

È una malattia molto contagiosa?

No; è una credenza molto diffusa, ma errata. In realtà la lebbra ha una capacità di contagio piuttosto modesta, viene trasmessa tramite le secrezioni nasali eliminate dal malato. Tuttora questa malattia è però diffusa in Asia, Africa, America Centrale e Meridionale.

Quali sono i suoi sintomi?

Dipende dalla forma sotto cui si presenta la malattia. La lebbra cutanea o nodulare è caratterizzata dalla comparsa di noduli (definiti lepromi) sulla pelle o sulle mucose, cui sovente seguono ulcerazioni e distruzione di tessuti. La lebbra nervosa o anestetica provoca lesioni, sia cutanee sotto forma di bolle e macchie rosse sia nervose, che causano insensibilità di varie zone cutanee, distruzione di ossa e articolazioni.

Quali sono le probabilità di guarigione?

Dipende dalla forma e dall'estensione assunte dalla malattia. In taluni casi il quadro sintomatologico può scomparire spontaneamente dopo che le lesioni hanno assunto una certa entità, per manifestarsi di nuovo in un periodo successivo; in altri casi il processo morboso progredisce gradualmente per 20 o più anni.

Esiste una terapia veramente efficace contro la lebbra?

La svolta decisiva per la cura di questa malattia si è avuta negli anni '80 con l'introduzione della polichemioterapia che si avvale di tre farmaci: il dapsone, la rifamicina, la clofaximina che hanno vinto la malattia stessa.

Commenta

Per saperne di più:



Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale