Home  
  
  
    Dissenteria batterica che cos'è
Cerca

Malattie infettive e parassitarie
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Dissenteria batterica

Che cos'è, e da che cosa viene provocata la dissenteria bacillare?

È una malattia infettiva, che colpisce soprattutto l'intestino crasso ed è provo cata da diversi bacilli. In passato gli agenti responsabili erano in particolare le Schigelle; ora, con l'applicazione di efficaci tecniche di depurazione delle acque, queste forme di dissenteria sono diminuite, mentre si osservano di frequente forme sostenute da altri batteri tra i quali Escherichia coli, le Salmonelle, Bacillus cereus, Campylobacter jejuni, Yersinia enterocolitica e Listeria.

Come si trasmette?

La trasmissione avviene tramite le escrezioni di malati o portatori sani di bacilli, le mosche, cibi o acqua infetti, biancheria, stoviglie e comunque tutti gli oggetti toccati dal malato. Questi diversi veicoli di trasmissione facilitano il diffondersi della malattia, che può insorgere in forma epidemica soprattutto nei luoghi in cui le condizioni igienico-sanitarie sono carenti e il contagio più facile (zone tropicali).

Dove è diffusa la dissenteria bacillare?

In tutto il mondo, ma soprattutto nei paesi caldi.

Quale decorso segue?

Dopo un periodo di incubazione variabile da uno a quattro giorni, la malattia si manifesta con febbre, sensazione di malessere generale, vomito e diarrea, cui segue un impellente stimolo a evacuare, con feci dall'aspetto e dalla consistenza caratteristici spesso mischiate a muco, pus e sangue. Questo stadio acuto dura una o due settimane (possono aversi anche ricadute) e la convalescenza è sovente molto lunga, mentre in taluni casi la malattia può divenire addirittura cronica. Non di rado, tuttavia, il suo decorso è benigno e di breve durata, tanto che dopo alcuni giorni i pazienti sono di nuovo ristabiliti.

La dissenteria bacillare dà luogo a complicazioni?

Sì; talvolta sopravvengono artrite, infiammazione dell'uretra (uretrite) associata a congiuntivite, più raramente nevrite o la perforazione di un'ulcera dissenterica.

Come viene stilata la diagnosi?

Accertando la presenza di bacilli nelle feci e valutando sia i sintomi sia il decorso della malattia. La diagnosi può essere confermata con particolari analisi del sangue.

Come si cura la dissenteria bacillare?

In primo luogo rimpiazzando i liquidi persi per la diarrea, mentre l'uso di antibiotici e sulfamidici è consigliabile solo nei bambini, negli anziani e nei casi più gravi.

Quando può considerarsi raggiunta la guarigione?

Allorché sono risultati negativi tre esami delle feci, eseguiti a distanza di tre giorni l'uno dall'altro.

Esiste una vaccinazione contro la dissenteria bacillare?

No.

Come si può prevenirne l'insorgenza?

Tenendo il paziente isolato, disinfettando feci, biancheria, stoviglie ecc. e ponendo particolare cura nell'igiene generale.

Commenta

Per saperne di più:



Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale