Home  
  
  
    Ipersensibilità ai farmaci che cos'è
Cerca

Geriatria (enciclopedia)
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Ipersensibilità ai farmaci

Come si deve praticare la terapia farmacologica nell'anziano?

È necessario praticarla in modo prudente; rispetto ai giovani, infatti, i pazienti anziani hanno un rischio doppio di incorrere in reazioni da farmaci.

Per quale ragione?

Il metabolismo dei farmaci è sostenuto dagli enzimi epatici, che inattivano (cioè distruggono) molti di questi prodotti. Con il passare degli anni, tuttavia, volume e funzioni degli organi vitali (fegato, reni ecc.) si riducono sensibilmente, e ciò si riflette anche sulla capacità di metabolizzare ed eliminare i medicinali.

Quali organi diventano meno funzionanti, e quindi atrofici?

Le alterazioni avvengono in tutti gli organi, dai reni – che nell'anziano hanno una funzione ridotta del 30-40% – ai muscoli; si impongono pertanto molte cautele nel dosaggio dei farmaci che, come dose giornaliera, andrebbero ridotti appunto del 30- 40%. Questi dati evidenziano quanto accurata debba essere la scelta dei medicinali e delle loro dosi nelle persone anziane.

Commenta

Per saperne di più:



Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale