Home  
  
  
    Sarcoidosi che cos'è
Cerca

Apparato respiratorio (enciclopedia)
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Sarcoidosi

Che cos'è la sarcoidosi?

È una malattia sistemica, a causa ignota, caratterizzata dalla presenza di granulomi diffusi, più frequentemente a livello del parenchima polmonare, dei linfonodi, della cute e dell'occhio (meno comune è il coinvolgimento del cuore, sistema nervoso, rene, fegato, ossa e articolazioni).

È possibile confonderla con altre malattie?

Sì. Le forme diffuse vanno differenziate da altre affezioni quali i linfomi, altre neoplasie, la TBC disseminata, la brucellosi, la toxoplasmosi e le vasculiti. La localizzazione polmonare può mostrare quadri radiologici simili alle pneumoconiosi o alla TBC.

Quali importanti differenze presenta la sarcoidosi rispetto alla tubercolosi?

L'assenza di bacilli tubercolari (bacilli di Koch) nell'espettorato, il risultato negativo della prova alla tubercolina e alcune differenze istologiche quando le tipiche lesioni granulomatose vengano osservate al microscopio.

La sarcoidosi rende inabili al lavoro?

È soprattutto il grado di coinvolgimento polmonare che può interferire con le capacità lavorative del soggetto. Tipica della sarcoidosi è la scarsa sintomatologia a dispetto di un evidente quadro radiologico di interessamento polmonare.
Talora, però, si può giungere a casi molto diffusi in cui vengono seriamente compromesse la capacità funzionali del polmone (insufficienza respiratoria e possibile scompenso di cuore secondario), con impossibilità del soggetto a compiere attività fisica.

Come si può diagnosticarla con sicurezza?

La diagnosi viene posta valutando gli aspetti clinici, radiologici, ma soprattutto con l'esame microscopico di un frammento di tessuto contenente le caratteristiche lesioni nodulari. Esiste, inoltre, un test cutaneo specifico (di Kveim) che però non trova larga applicazione per la difficoltà di reperire l'antigene necessario.
Molto importante, soprattutto ai fini terapeutici, è la valutazione dello stadio di attività della malattia. Informazioni in tal senso vengono fornite dal dosaggio di un enzima nel siero dei pazienti (ACE), dalla scintigrafia polmonare con Gallio 67 e dall'esame del broncolavaggio alveolare (BAL) effettuato mediante broncoscopia.

Esistono misure preventive o una terapia specifica contro la sarcoidosi?

No. La causa è ignota e non esiste la possibilità di prevenire questa malattia. Le forme a decorso acuto hanno un'alta incidenza di remissioni spontanee, mentre le forme a decorso cronico si giovano di una terapia cortisonica che agisce, sin tomaticamente, sulla dispnea e previene un'eccessiva fibrosi polmonare. Tale terapia agisce, inoltre, su quasi tutte le manifestazioni extratoraciche della sarcoidosi.

Commenta

Per saperne di più:



Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale