Home  
  
  
    Pneumotorace che cos'è
Cerca

Apparato respiratorio (enciclopedia)
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Pneumotorace

Che cosa si intende per pneumotorace?

Per pneumotorace si intende una raccolta di aria all'interno dello spazio pleurico, che provoca un collasso parziale o totale dei polmoni. I pneumotoraci vengono classificati in: pneumotoraci traumatici (quando sono secondari a incidenti o a manovre diagnostiche) e pneumotoraci spontanei (in assenza di traumi accidentali o intenzionali).

Come si manifesta un pneumotorace?

Con improvvisi, violentissimi dolori al torace, respirazione affannosa, talvolta anche con grave shock e collasso.

Come viene diagnosticato?

Il medico stila la diagnosi di pneumotorace spontaneo basandosi:
a) sulla storia clinica dell'attacco;
b) sul fatto di non avvertire, all'auscultazione del torace, il caratteristico suono del respiro nella parte interessata;
c) sull'accentuata risonanza del suono prodotto battendo con le dita il torace del paziente;

d) sul referto della radiografia, che pone in evidenza come un polmone sia collassato.
Con collasso polmonare si definisce lo svuotamento per compressione del polmone, dovuto alla ritrazione che esso subisce per la sua propria elasticità, quando lo spazio pleurico si riempie di liquidi o di aria (pneumotorace).

Come si cura il pneumotorace spontaneo?

A causa dell'improvviso shock e della gravità della sintomatologia, è sovente necessario l'immediato ricovero in ospedale del paziente. Se l'estensione del collasso polmonare supera la misura del 25-30%, o la lacerazione prodottasi nel polmone non si rimargina - per cui l'aria continua a entrare nella cavità pleurica, provocando un "pneumotorace iperteso" - è necessario introdurre nella cavità toracica, attraverso una piccola incisione appositamente praticata nella parete del torace, una cannula per far defluire l'aria e consentire così al polmone, una volta rimarginata la rottura, di dilatarsi nuovamente grazie al riassorbimento dell'aria del pneumotorace; la cannula viene lasciata per alcuni giorni, in modo da raggiungere la guarigione del parenchima polmonare. A questa manovra vengono solitamente associate terapie sintomatiche per sedare la tosse e il dolore e, talora, l'impiego di antibiotici a largo spettro a scopo profilattico. In alcuni casi è possibile il trattamento laser.

In quali casi si può produrre un improvviso pneumotorace spontaneo?

Esistono forme idiopatiche (non correlabili ad alterazioni evidenti dell'apparato respiratorio) e forme secondarie a pneumopatie congenite o acquisite (tra cui le più frequenti sono le piccole bolle di enfisema sottopleuriche che possono rompersi spontaneamente nel cavo pleurico).

Il collasso polmonare può risultare letale?

La prognosi dipende dalla quantità di tessuto polmonare collassato. Le forme interessanti entrambi i polmoni, che sono le uniche a poter risultare letali, sono molto rare.

Commenta

Per saperne di più:



Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale