Home  
  
  
    Salpingite che cos'è
Cerca

Apparato genitale sessualità e riproduzione
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
E-mail inviato!

Salpingite

Che cos'è la salpingite?

Un'infezione batterica delle tube.

Quali sono le più comuni cause della salpingite?

a) Germi che sono risaliti attraverso la vagina, la cervice e la cavità uterina: Escherichia coli, streptococco fecale, clamidia;
b) germi che si insediano nelle tube dopo un parto o un aborto: stafilococco, streptococco, pneumococco;
c) il bacillo della tubercolosi e il gonococco della blenorragia o gonorrea, anche se meno frequentemente che in passato.

La salpingite è un'infezione comune?

Sì, ma con l'avvento degli antibiotici e di medicinali antitubercolari, l'infiammazione delle tube è molto meno grave di quanto lo fosse dieci o venti anni fa, e può essere debellata.

Quali danni possono derivare da un'infezione all'interno delle tube?

a) Sterilità;
b) gravidanza tubarica (gravidanza extrauterina);
c) formazione di un ascesso cronico che coinvolge l'ovaia e la tuba;
d) diffusione dell'infezione nella cavità addominale, con conseguente insorgenza di peritonite.

Quali sono i sintomi della salpingite acuta?

Dolori al basso addome, febbre, brividi, minzione difficile, nausea e vomito, secrezioni vaginali, aumento del flusso mestruale, perdite ematiche vaginali tra due periodi successivi, rapporti sessuali dolorosi ecc. Questi sintomi possono essere presenti tutti contemporaneamente oppure solo alcuni.

Qual è il sistema migliore per prevenire la salpingite?

Le donne dovrebbero ovviamente evitare di avere rapporti con uomini infetti.
Comunque, qualsiasi manifestazione di secrezione vaginale dopo un rapporto deve indurre immediatamente a una visita ginecologica. Nella maggior parte dei casi, opportune e tempestive cure possono impedire che l'infezione, attraverso l'utero, raggiunga le tube.

Come si cura la salpingite, una volta manifestatasi?

La salpingite acuta è trattata con antibiotici. La paziente deve osservare l'assoluto riposo a letto e le vengono somministrati analgesici per alleviare il dolore.
Qualora si sia formato un ascesso che non recede, può essere necessario ricorrere alla chirurgia e asportare le tube.

È normale ricorrere ad atti chirurgici durante la fase acuta della salpingite?

No. Il ginecologo farà di tutto per riuscire a controllare l'infiammazione con cure mediche. Un immediato intervento chirurgico può essere necessario quando all'interno della tuba un ascesso minaccia di rompersi e di provocare peritonite.

Tutti i casi di salpingite richiedono l'ospedalizzazione?

No. Negli stadi iniziali la malattia può essere curata a casa, senza pericolo. Comunque, se la reazione alle cure è inadeguata, è consigliabile il ricovero in ospedale.

La salpingite può scomparire spontaneamente?

No; deve essere sempre sottoposta a terapia intensa.

Qual è la probabilità di guarigione di una salpingite?

Le donne che muoiono di salpingite sono pochissime, ma la forma ascessualizzata cronica di questa malattia può essere curata solo asportando le tube. Nella sua fase acuta, la salpingite può essere curata solo se la terapia viene iniziata per tempo e la si continua opportunamente.

È sempre necessario intervenire chirurgicamente nelle forme croniche?

No, se non vi è la presenza di un ascesso tubarico, una cura medica con antibiotici e antinfiammatori può risolvere anche una forma cronica.

È possibile curare con gli antibiotici un ascesso cronico e persistente all'interno delle tube?

Di solito no. Una volta formatosi un ascesso cronico, l'unico valido metodo di terapia è l'asportazione della tuba.

Quale intervento viene eseguito per i casi di salpingite?

Se la malattia è limitata a una sola tuba, si asporta semplicemente la tuba stessa.
Nei casi più avanzati, può essere necessario asportare entrambe le tube o le tube e le ovaie.

L'escissione chirurgica di una tuba infiammata è considerata un intervento di alta chirurgia?

Sì. L'intervento classico viene eseguito praticando un'incisione nel basso addome, in anestesia generale o spinale.

Qual è il periodo di ospedalizzazione necessario dopo un intervento sulle tube?

Da dieci a quattordici giorni circa.

Dopo un'operazione alle tube, quando si può lasciare il letto?

Il giorno successivo all'intervento.

Quanto tempo occorre perché le ferite guariscano?

Da dieci a dodici giorni circa.

L'intervento chirurgico può avvenire in laparoscopia?

In determinati casi, sì.

Dopo l'intervento chirurgico, la salpingite può avere ricadute?

Non si ripeterà, se è stato eseguito un intervento radicale con asportazione delle tube. Qualora sia stata asportata una sola tuba, o non sia stato eseguito un intervento radicale, è possibile che l'infiammazione si ripeta colpendo l'ovaia vicina, oppure l'altra tuba e l'ovaia, dando luogo a un'annessite.

Che cos'è l'annessite?

L'infiammazione degli annessi uterini, ossia delle tube (salpingite), delle ovaie (ovarite) e delle pieghe peritoneali di questi organi.

La salpingite tende a recidivare, se curata con terapia medica?

Se acuta, no, se cronica, sì.

Qual è la frequenza dei casi di salpingite limitata a una sola tuba?

Questi casi sono abbastanza rari; in generale l'infiammazione colpisce entrambe le tube. Comunque, non sempre è necessario asportarle tutte e due e talvolta è possibile salvarne una.

L'asportazione delle tube uterine interferisce con i normali rapporti sessuali?

No.

L'asportazione delle tube provoca menopausa?

No. Si ha menopausa solo se insieme con le tube sono state asportate anche le ovaie.

Dopo l'asportazione di una o di entrambe le tube, è possibile:

fare il bagno dopo 4 settimane accudire alla casa dopo 1 settimana guidare l'auto dopo 3 settimane riprendere i rapporti sessuali dopo 6 settimane fare irrigazioni dopo 6 settimane riprendere il lavoro dopo 6 settimane

Commenta

Per saperne di più:


Newsletter

ciao

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale