Home  
  
  
    Endometriosi che cos'è
Cerca

Apparato genitale sessualità e riproduzione
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Endometriosi

Che cos'è l'endometriosi?

Una condizione patologica nella quale le cellule dell'endometrio dell'utero si trovano in zone anormali. Le si può trovare in profondità nella parete o sul rivestimento esterno dell'utero, nelle tube, nelle ovaie, nei legamenti uterini nell'intestino, nella vescica, nella vagina o in altre zone all'interno della cavità addominale.

Come possono queste cellule endometriali trovarsi in zone anomale?

Si impiantano sulla superficie di altre strutture e si sviluppano in piccoli raggruppamenti di cellule. Le loro dimensioni variano da quelle di una punta di spillo a quelle di un'arancia. Formano spesso delle cisti, che contengono un fluido color cioccolato formato da vecchio materiale ematico simile a quello mestruale.

Questi impianti endometriali possono causare sindromi particolari?

Essi possono provocare solide aderenze tra le tube e le ovaie o la vescica, l'intestino o l'utero. Possono inoltre originare formazione di cisti che a loro volta possono torcersi o rompersi, provocando acuti dolori addominali e sensazione tormentosa.

L'attività di questi impianti endometriali è simile a quella delle cellule uterine?

Sì; si gonfiano e si congestionano di sangue all'approssimarsi di ogni flusso mestruale e sanguinano al momento della mestruazione.

Quali sono le cause dell'endometriosi?

Non si conoscono esattamente. Secondo una teoria, le cellule della mucosa dell'utero vengono espulse attraverso le tube uterine da un movimento peristaltico inverso durante i flussi mestruali. Secondo un'altra teoria, queste cellule si staccano in seguito a interventi chirurgici sull'utero. Sembra inoltre che tale patologia sia correlata a fattori genetici, ormonali, immunologici.

Quali sono i sintomi dell'endometriosi?

a) È possibile che non vi siano sintomi di sorta e che l'endometriosi venga scoperta accidentalmente al momento di eseguire un'operazione per un'altra causa;
b) forti dolori prima e durante il flusso mestruale;
c) dolori durante la minzione, la defecazione o i rapporti sessuali;
d) ci può essere un notevole aumento del flusso mestruale;
e) una delle complicazioni dell'endometriosi diffusa è l'incapacità a concepire.

Come si conferma la diagnosi di endometriosi?

Con laparoscopia o con laparatomia associata a prelievo bioptico. Può essere impiegata anche la tomografia computerizzata (TC).

Come si cura?

a) La terapia è di solito medica e consiste nella somministrazione di ormoni (progestinici, analoghi degli androgeni) per arrestare temporaneamente i flussi mestruali. È evidente però che questo tipo di terapia non può essere protratto a lungo;
b) nei casi lievi è impiegata la chirurgia laparoscopica in anestesia generale. Il laparoscopio è inserito in addome mediante una piccola incisione praticata a livello dell'ombelico e strumenti chirurgici miniaturizzati coagulano i focolai di
endometriosi;
c) nei casi persistenti di endometriosi, con sintomi marcati, può essere necessario eseguire un'isterectomia, oltre all'asportazione del focolaio. Questo procedimento è riservato alle donne che hanno superato l'età feconda o nelle quali i sintomi sono così gravi da richiedere un trattamento radicale; altrimenti, se possibile, ci si limita all'asportazione del focolaio;
d) nelle donne giovani, in età feconda, la gravidanza può apportare un temporaneo sollievo, dal momento che l'influenza ciclica responsabile dei sintomi dell'endometriosi si interrompe.

L'endometriosi può causare il cancro?

No.

Che cosa può succedere nel caso di un'endometriosi trascurata?

È possibile che i sintomi progrediscano e diventino debilitanti. Se l'endometriosi coinvolge il tratto intestinale, può verificarsi un'occlusione dell'intestino.
In alcuni casi le cisti endometriali possono diventare così grosse da esercitare una forte pressione su altri organi, richiedendo così l'intervento chirurgico. È talvolta possibile che le cisti si torcano o si rompano, richiedendo pertanto un intervento chirurgico d'urgenza.

Commenta

Per saperne di più:



Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale