Home  
  
  
    Fistola anale che cos'è
Cerca

Apparato digerente (enciclopedia)
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Fistola anale

Che cos'è una fistola anale?

Un collegamento anomalo o, meglio, un canale formatosi in seguito a un pro cesso patologico tra l'interno dell'ano o del retto e la superficie cutanea della zona perianale .

Qual è la sua incidenza?

Costituisce circa il 25% delle affezioni patologiche che si sviluppano nella regione ano-rettale.

Da che cosa è provocata?

È la conseguenza di un'infezione purulenta sviluppatasi in un punto della parete anale o rettale e successivamente estesasi in superficie.

Vi sono fistole di origine tubercolare?

Sì; in una piccolissima percentuale di casi la formazione di fistole è associata a tubercolosi polmonare; si tratta tuttavia di un fenomeno attualmente assai raro.

Come si manifesta una fistola anale?

Nella maggioranza dei casi, i pazienti dichiarano di avere sofferto qualche tempo prima di un foruncolo o ascesso, localizzato nella zona perianale, che nel corso di alcune settimane era giunto più volte a suppurazione, successivamente rimarginandosi e lasciando infine una minima secrezione.

Che cosa accade se la fistola anale non viene curata?

Il processo patologico di canalizzazione può progredire, minando la zona perirettale, e raggiungere infine la superficie in diversi punti dell'area perianale; possono inoltre prodursi seri danni allo sfintere.

Come si cura la fistola anale?

Se perdura per settimane, senza presentare sintomi di guarigione, mediante intervento chirurgico.

In che cosa consiste tale intervento chirurgico?

Nell'escissione o nella messa a nudo del canale patologico, il che comporta di solito la parziale recisione dello sfintere, come nell'operazione delle ragadi.

Quali misure terapeutiche pre- e postoperatorie richiede tale intervento?

Le stesse adottate per l'operazione delle emorroidi e delle ragadi (vedi paragrafo relativo alle emorroidi).

Dopo l'operazione, le funzioni intestinali si normalizzano?

Sì, nell'arco di alcune settimane.

Quanto dura il processo di guarigione?

Trattandosi di un intervento chirurgico piuttosto esteso, la guarigione può completarsi in un periodo variabile dalle 6 alle 10 settimane.

È possibile trattare la ragade anale con la chirurgia laser?

Sì.

La guarigione è da considerarsi definitiva?

Nella maggioranza dei casi, la guarigione è definitiva. Le fistole molto estese o croniche possono talora essere soggette a ricadute e necessitano in simile eventualità di un secondo intervento chirurgico, per raggiungere una guarigione completa.

Commenta

Per saperne di più:



Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale