Home  
  
  
    Cisti del pancreas che cos'è
Cerca

Apparato digerente (enciclopedia)
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
E-mail inviata !

Cisti del pancreas

Da che cosa traggono origine, e con quale frequenza si formano, le cisti del pancreas?

Si presume che la formazione di cisti possa essere causata dall'occlusione di un dotto pancreatico (nella pancreatite cronica), o sia il risultato di una pancreatite acuta.
Queste cisti si riscontrano abbastanza di rado e possono avere dimensioni variabili da quelle di un acino d'uva a quelle di un cocomero .

Simili cisti sono pericolose?

No; se di piccole dimensioni, si può ignorarle; se molto sviluppate, richiedono invece l'adozione di opportune misure terapeutiche, in quanto possono comprimere gli organi limitrofi, pregiudicandone le funzioni.

Come possono essere diagnosticate?

Le cisti di una certa dimensione possono essere percepite alla palpazione dal medico, come tumefazioni arrotondate, indolori, localizzate nella parte superiore dell'addome.
L'esame diagnostico è, comunque, l'ecografia addominale.

Quale intervento chirurgico è opportuno praticare in simili casi?

L'asportazione della cisti; qualora le dimensioni o la posizione della cisti stessa non ne consentano l'escissione, ci si limita a drenare il liquido in essa contenuto.
In taluni casi, la parete cistica viene suturata a quella dello stomaco , del duodeno o del digiuno, in modo che il contenuto possa riversarsi direttamente nello stomaco stesso; con tale metodo si ottiene sovente una rapida guarigione.

Le cisti del pancreas lasciano conseguenze permanenti?

No; digestione e funzione della ghiandola si normalizzano di solito nell'arco di alcune settimane o mesi.

Che cos'è la fibrosi cistica del pancreas?

prodursi nel pancreas gravi alterazioni, per cui la ghiandola si atrofizza, trasformandosi in una molteplicità di piccole cisti, e viene a mancare l'azione del succo pancreatico, con conseguenti disturbi digestivi. In simile eventualità, si può ottenere un certo miglioramento con la somministrazione di preparati enzimatici sostitutivi.

Commenta

Per saperne di più:


Newsletter

ciao

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale