Home  
  
  
    Aneurisma che cos'è
Cerca

Apparato cardiocircolatorio (enciclopedia)
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Aneurisma

Che cos'è un aneurisma?

Una dilatazione circoscritta di un'arteria, una estroflessione che si produce in conseguenza di un indebolimento della parete arteriosa causato da un trauma o da un'alterazione patologica.

Quali fattori possono esserne la causa?

a) Una debolezza congenita della tonaca muscolare della parete arteriosa;
b) un trauma subito dall'arteria;
c) malattie vascolari quali aterosclerosi, sifilide o altre infezioni.

Dove si formano con maggiore frequenza gli aneurismi?

Possono prodursi in ogni parte del corpo, ma tendono a colpire prevalentemente le grandi arterie, quali l'aorta, le arterie dell'arto inferiore o del cervello.

Come si curano?

La sola terapia efficace è quella chirurgica. Gli interventi sono effettuati al fine di asportare il tratto di arteria colpito dall'aneurisma e comportano quindi la sostituzione del tratto di arteria asportato con un innesto di vena safena, oppure di dacron o goretex.

La terapia chirurgica dell'aneurisma è coronata dal successo?

Sì; i recenti progressi compiuti dalla chirurgia vascolare consentono oggi di ottenere risultati positivi nella grande maggioranza dei casi. Aneurismi di tutte le arterie possono ora essere risolti con l'asportazione del tratto colpito e la sua sostituzione con un innesto di materiale sintetico .

Quali pericoli comporta un aneurisma?

La parete del vaso, nella zona colpita, risulta assottigliata, lassa e può rompersi con notevole facilità: ciò si verifica nella maggioranza dei casi se non si interviene chirurgicamente, causando spesso l'improvvisa morte per emorragia.

Commenta

Per saperne di più:



Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale