Home  
  
  
  
    La pillola no stop
Cerca

L'apparato genitale
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Il ciclo lo decidi tu con la pillola no stop

La pillola è tra i metodi contraccettivi più sicuri, impedendo l’instaurarsi di una gravidanza indesiderata e consentendo di godersi l’amore in piena serenità. Nel 2013 è previsto l’arrivo, anche in Italia, della pillola anticoncezionale no stop. Scopri con Doctissimo di cosa si tratta.

La pillola no stop
© Getty Images

La pillola no stop: che cos’è?

Le comuni pillole anticoncezionali in commercio sono composte da 21 o 28 compresse, da assumere ogni giorno alla stessa ora. Nel primo caso, il farmaco prevede una settimana di interruzione, in cui compaiono dei sanguinamenti da sospensione, comunemente chiamati mestruazioni. Nel secondo caso, le compresse dell’ultima settimana non contengono alcun principio attivo ma vanno assunte lo stesso soprattutto per evitare di perdere il ritmo e non scordare di riprenderle una volta finito il ciclo.

Si sta facendo strada, negli ultimi mesi, la possibilità che una nuova pillola entri in commercio: l’Agenzia Italiana del Farmaco, in seguito all’approvazione da parte dell’Ente Europeo per i farmaci, sta testando un nuovo medicinale che permetterebbe alla donna di avere pieno controllo sul suo ciclo, facendolo comparire solo quando se ne ha voglia. La pillola no stop, chiamata così perché da assumere ogni giorno senza interruzione, sarà venduta insieme ad un piccolo computer che servirà da foglietto illustrativo e da calcolatore: contando il numero di pillole assunte, e indicando quando si avrebbe intenzione di smettere, il computer calcolerà il giorno in cui compariranno le mestruazioni, con precisione matematica. Si suppone che i principi attivi di tale pillola non siano molto diversi da quelli contenuti nelle pillole già in commercio ma la formula esatta non è ancora stata messa in circolazione. Per ora si attendono i risultati delle sperimentazioni, anche se sembra essere un farmaco destinato ad ottenere molti consensi.

I vantaggi della pillola no stop

Gli esperti avvertono che la nuova pillola no stop non ha particolari complicazioni sulla salute o sul benessere della donna. D’altra parte, i vantaggi sembrano molteplici: il periodo del mese vissuto con maggiore stress, il ciclo, sembra essere finalmente risolto. Finalmente, se si programma una vacanza, non si dovrà rinunciare ad un tuffo al mare per colpa delle mestruazioni, così come si potranno indossare tutti i vestiti che si vuole perché i due chiletti messi su col ciclo non saranno più un pèroblema. Ma il vantaggio più grande, e qui gli uomini ringrazieranno, è quello di non dover più avere a che fare con sbalzi ormonali e sindromi pre/post mestruali: molte donne si rendono conto si essere in balìa di un umore altalenante che non riescono a controllare, quattro su cinque non vorrebbero avere il ciclo e una su tre si accontenterebbe di averlo solo quattro volte l’anno, circa una ogni tre mesi. In questo modo, coloro che si sentono limitate nelle azioni quotidiane a causa delle mestruazioni potranno cantare vittoria e godersi la vita, organizzandosi lavoro e vita sociale in base al ciclo, che però comparirà solo quando lo si vorrà.

La pillola no stop ha dei vantaggi anche di fronte a disfunzioni ormonali: nei casi di dismenorrea e amenorrea (il primo caratterizzato da forti perdite ematiche, il secondo dalla totale assenza di mestruazioni) utilizzare una pillola no stop sembra essere efficace per combattere sia le emorragie che l’assenza di ovulazione, regolarizzando la funzionalità dell’apparato riproduttivo femminile sotto ogni punto di vista.

I numeri della pillola

La pillola anticoncezionale, sul mercato da circa 50 anni, è utilizzata da più di due milioni di Italiane e non solo per evitare gravidanze indesiderate. La pillola contrasta i segni della sindrome dell’ovaio policistico, attenuando acne, dolori mestruali, peli superflui e aggressività, aumenta il volume del seno, ritarda la comparsa dell’osteoporosi (tipica delle donne in menopausa) e blocca la comparsa o la crescita dei fibromi. I vantaggi sono molti e la pillola no stop sembra averne uno in più: il pieno controllo dei ritmi del proprio corpo, che si traduce velocemente nella libertà di vivere la vita come meglio si crede.

Che la pillola no stop sia una grande scoperta non c’è dubbio, rimane solo da capire se sia giusto condizionare la natura per assecondare i propri bisogni.

Commenta
27/07/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale