Home  
  
  
    Tutti i fattori di rischio del colesterolo
Cerca

Che cos'è il colesterolo?
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Panoramica sui fattori di rischio del colesterolo

Quali sono i fattori di rischio da prendere in considerazione, oltre al livello di colesterolo LDL?

Tutti i fattori di rischio del colesterolo
© Getty Images

Età

  • Uomo di 45 anni o più;
  • Donna di 55 anni o più, o in menopausa.

Storia familiare di malattia coronarica precoce:

  • Infarto del miocardio o morte improvvisa prima dell’età di 55 anni nel padre o in un parente di primo grado di sesso maschile;
  • Infarto del miocardio o morte improvvisa prima dell’età di 65 anni nella madre o in un parente di primo grado di sesso femminile

Dipendenza dal fumo di sigaretta
Ipertensione arteriosa permanente
Diabete mellito
Colesterolo HDL inferiore a 0,35 g/l
(0,9 mmol/l), indipendentemente dal sesso.

Fattore protettivo

Colesterolo HDL superiore o uguale a 0,60 g/l (1,5 mmol/l): va quindi sottratto "un rischio" allo score del livello di rischio.

Quando iniziare un trattamento?

Secondo le regole definite dalle autorità sanitarie francesi, la prescrizione di un trattamento deve basarsi sulle seguenti modalità:

Soglie di intervento terapeutico in base ai valori di colesterolo LDL espresso in g/l (mmol/l).

Intervento dietetico:

Il trattamento di tipo dietetico* si impone non appena il tasso di colesterolo LDL supera:

  • 1,60 g/l (4,1 mmol/l)
  • 1,30 g/l (3,4 mmol/l) per i soggetti che presentano più di due fattori di rischio ulteriori o una malattia coronarica.

==>Intervento farmacologico:

Prevenzione primaria

Colesterolo LDL *

- Soggetti senza altri fattori di rischio

> 2,20
(5,7)

- Soggetti con un altro fattore di rischio

> 1,90
(4,9)

- Soggetti con altri due fattori di rischio

> 1,60
(4,1)

- Soggetti con più di due fattori di rischio

> 1,30
(3,4)

Prevenzione secondaria

Colesterolo LDL*

- Soggetti con malattia coronarica

> 1,30
(3,4)

Il trattamento dietetico o farmacologico di un’anomalia lipidica mira a ottenere una riduzione del colesterolo LDL al di sotto della soglia di intervento terapeutico.

Nell’ambito degli obiettivi di riduzione del livello di colesterolo sono state recentemente aggiornate le raccomandazioni nei Paesi Europei, in accordo con le linee guida internazionali ed Europee: in Italia, ad esempio, benché la situazione differisca da quella americana per una minore incidenza di malattie cardiovascolari, le linee guida per il trattamento delle dislipidemie sono in accordo con le raccomandazioni del National Cholesterol Education Program (NCEP) americano, della Società Europea di Aterosclerosi (EAS), della Società Europea di Cardiologia (ESC) e della Società Europea di Ipertensione (EHS), mentre in Francia, caratterizzata da raccomandazioni meno rigide rispetto a quelle europee ed americane, si è reso necessario un adeguamento.

Commenta
11/10/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale