Home  
  
  
    Il colesterolo in eccesso
Cerca

Che cos'è il colesterolo?
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Eccesso di colesterolo: arterie in pericolo

Nel corso degli ultimi anni, numerosi studi epidemiologici hanno permesso di evidenziare il rischio cardiovascolare associato a un eccesso di colesterolo, che insieme all’ipertensione, alla dipendenza dal fumo di tabacco e alla sedentarietà fa parte dei quattro nemici del cuore. Qual è il meccanismo in gioco e quali sono i principali rischi?

Il colesterolo in eccesso
© Getty Images

Un eccesso di colesterolo può causare delle lesioni sulla parete delle arterie, che sono a diretto contatto con il flusso sanguigno.

Dall’ateroma alla trombosi

Il colesterolo in eccesso si deposita sulla parete delle arterie, in particolare quelle del cuore (arterie coronarie), formando delle placche di grasso che si ispessiscono nel corso degli anni (arteriosclerosi).

Le placche riducono il calibro dei vasi, rendono sempre più difficoltoso il passaggio del sangue e possono favorire la formazione di un coagulo (trombosi): è possibile che il coagulo ostruisca l’arteria o si stacchi andando ad occludere un vaso sanguigno più piccolo.

Quando il sangue non riesce più a passare le cellule, private di ossigeno, muoiono: subentra allora l’attacco ischemico che, a seconda dell’arteria ostruita, conduce a diverse situazioni che comportano un pericolo di vita.

Tre principali conseguenze

Le arterie più colpite sono quelle del cuore (arterie coronarie), del cervello (carotidi e vertebrali) e delle gambe: se il flusso sanguigno si interrompe si parla allora rispettivamente di infarto del miocardio, attacco ischemico e arterite degli arti inferiori.

David Bême

Commenta
24/08/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale