Home  
  
  
    Il colesterolo e il rischio cardiovascolare
Cerca

Che cos'è il colesterolo?
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Colesterolo: come ridurre il rischio cardiovascolare

Nutrirsi in modo corretto consente senza dubbio di ridurre il rischio di malattie cardiovascolari. Ma sai come ridurre il tuo tasso di colesterolo?

Il colesterolo e il rischio cardiovascolare
© Getty Images

Ridurre il tasso di colesterolo

Numerosi studi recenti l’hanno dimostrato: ridurre il colesterolo è possibile.

Abbassare il tasso di colesterolo riduce il rischio di infarto e di decesso, in presenza o meno di un pregresso infarto del miocardio.

Come? In funzione delle anomalie biologiche rilevate e dei fattori di rischio, il tuo medico ti prescriverà delle modifiche dell’alimentazione e, se necessario, un farmaco.

Non dimenticare, inoltre, di intervenire sugli altri fattori di rischio:

Mangiare bene per stare bene: i dieci comandamenti

Consigli per gli adulti, giovani e meno giovani, che cercano di ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e il sovrappeso:  

1 – Valuta il tuo grado di rischio;
2 – Conosci il tuo tasso di colesterolo;
3 – Smetti di fumare;
4 – Fai spesso esercizio fisico;
5 – Varia la tua alimentazione;
6 – Mantieni il peso forma;
7 – Riduci i grassi;
8 – Mangia frutta e verdura;
9 – Attenzione al sale (sodio);
10 – Alcol: con moderazione.

Alimentazione variata:

Mangia ogni giorno:

  • Pane;
  • Patate o pasta, riso o legumi secchi;
  • Verdure fresche, crude e cotte;
  • Latte, yogurt e formaggi magri;
  • Carni rosse o bianche o pesce;
  • Frutta fresca. 

Il peso forma:

Per il 90 % della popolazione, il peso forma è quello dei 25 anni: ritrovalo facendo regolarmente dell’attività fisica!

Ridurre i grassi, il colesterolo e gli acidi grassi saturi

• Scegli carni e salumi magri;

• Consuma pesce e carni bianche;

• Modera il consumo di uova;

• Evita i fritti;

• Prediligi i piatti la cui preparazione richiede pochi grassi o nessuno;

• Per le tue insalate utilizza degli olii ricchi di acidi grassi saturi (oliva, mais, colza, noce, girasole) e variali;

• Attenzione ai pasticcini e ai semifreddi;

• Scegli i latticini meno grassi (latte scremato, yogurt, formaggi freschi);

Leggi attentamente le etichette.

Attenzione al sale (sodio)

Togli la saliera dalla tavola;

Evita il consumo regolare di cibi ricchi di sale (insaccati e cibi conservati sotto sale).

In sintesi: NIENTE È PROIBITO. Se ami un tipo di carne o un formaggio grassi, concediteli pure una volta ogni tanto…ma elimina tutti gli altri grassi.

1 – Raccomandazioni del Conseil National de l’Alimentation, du Conseil Supérieur d’Hygiène Publique de France - Ministère de la Santé, Ministère de l’Agriculture, Secrétariat d’Etat à la Consommation.

Commenta
31/10/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale