Home  
  
  
    L'intervento agli occhi
Cerca

Chirurgia oculistica
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Gli interventi chirurgici agli occhi

La chirurgia oculare è un campo nel quale l'Italia è decisamente all'avanguardia, soprattutto per merito di diversi medici professionisti che hanno saputo distinguersi per bravura ed affidabilità. Spesso l'idea di dover subire un intervento agli occhi è fonte di grandi ansie e paure in quanto questi organi sono una parte fondamentale della nostra vita quotidiana. Grazie alle moderne tecniche chirurgiche però è possibile intervenire sui difetti della vista con interventi brevi e non invalidanti.

L'intervento agli occhi
© Getty Images

Le principali tipologie di intervento agli occhi

Gli interventi agli occhi si possono suddividere in due categorie: gli interventi agli occhi tramite tecnica laser e gli interventi agli occhi tramite intervento chirurgico intraoculare. La maggior parte dei difetti della vista può essere corretta attraverso la tecnica laser mentre i difetti congeniti e le malattie degli occhi richiedono quasi sempre la chirurgia classica. Entrambe le tipologie di intervento vengono eseguite in regime di sedazione locale, per permettere al paziente di interagire con il medico nel corso dell'operazione.

Gli interventi agli occhi con tecnica intraoculare

Gli interventi agli occhi che richiedono una tecnica chirurgica più invasiva sono tutti quelli rivolti a correggere gravi difetti dell'occhio (non necessariamente legati alle diottrie). Cataratta, glaucoma, occlusione dei dotti lacrimali ed anomalie del cristallino sono solo alcuni dei problemi oculari più comuni per i quali si rende necessario intervenire chirurgicamente.

Non necessariamente un intervento di tipo intraoculare richiede un maggior tempo di recupero o di ricovero. È infatti possibile eseguire gli interventi più semplici in regime di day-hospital, con pieno recupero entro poche settimane dall'operazione.

Gli interventi agli occhi con tecnica laser

I primi interventi agli occhi senza l'utilizzo della tecnica intraoculare vennero praticati negli anni '60 dal dottor Barraquer che, al posto del laser, utilizzava uno speciale tornio da lui costruito. Ovviamente i rischi connessi all'intervento erano notevoli ma a partire dalle sue tecniche innovative è stato poi possibile sviluppare tutta la branca della moderna chirurgia laser oculare.

Esistono diverse tipologie di intervento laser agli occhi. Le più comuni sono la tecnica Lasik e la tecnica Prk, in quanto possono curare tutti i difetti visivi di media entità (i più comuni).

Sono però possibili anche operazioni più specifiche per i difetti gravi come la chirurgia Facorefrattiva (per correggere miopia ed ipermetropia elevate) e la Yag-laser, una tecnica usata per intervenire nuovamente sui pazienti già sottoposti ad una operazione di cataratta.

Gli interventi agli occhi tramite tecnica Lasik

La tecnica Lasik è quella maggiormente usata per correggere i difetti lievi della vista. Adatta sia per miopia che presbiopia, è particolarmente indicata per correggere tutti i gradi di astigmatismo.

I tempi di recupero con la tecnica Lasik sono molto brevi, così come le terapie conservative da tenere nel post-intervento. In generale la Lasik permette un pieno recupero della vista entro un mese dall'intervento.

Gli interventi agli occhi tramite tecnica Prk

La tecnica Prk (fotocheratotomia refrattiva) viene praticata ormai da 20 anni nei maggiori centri di chirurgia oculistica. È solitamente indicata per correggere miopia ed astigmatismo, anche di livello medio-grave. Attraverso l'utilizzo dei moderni laser, la tecnica Prk permette di risolvere pienamente i difetti visivi anche con un solo intervento. I tempi di recupero totale della vista sono però abbastanza importanti. La terapia conservativa ha una durata di circa sei mesi, trascorsi i quali non sarà più necessario utilizzare colliri ed evitare l'esposizione alla luce diretta.

Le lenti intraoculari

Non tutti i pazienti oculistici possono sottoporsi ad un intervento di chirurgia laser. Per tutti coloro per i quali non è indicato il laser, solitamente si procede con l'inserimento di una lente fissa tra la cornea e l'iride. Sono adatte per tutti i tipi di difetto visivo, anche di tipo grave. Queste lenti permettono di eliminare l'uso degli occhiali e delle classiche lenti a contatto e la loro presenza non viene in alcun modo percepita dal paziente.

La tecnica laser per cambiare il colore degli occhi

Esiste anche una variante “estetica” delle tecniche di chirurgia oculare al laser. Il suo scopo è quello di cambiare il colore degli occhi, passando da marrone o nero ad un bel blu. Questo è possibile in quanto il colore degli occhi dipende soltanto dal loro grado di pigmentazione: più elevato negli occhi scuri e minore in quelli chiari. È quindi sufficiente eliminare una parte del pigmento per schiarire gli occhi. Il risultato è definitivo e non è possibile tornare al colore precedente ma i costi sono notevoli (parliamo di almeno 3.500 euro in totale). Meglio pensarci bene!

Oggi è possibile correggere chirurgicamente quasi tutti i problemi legati agli occhi ed alla vista. Sia le tecniche laser che quelle intraoculari permettono di intervenire in tempi brevi, garantendo un quasi completo recupero. E' importante rivolgersi sempre ad un bravo chirurgo oculistico, in modo tale da poter valutare con lui quali possano essere le tecniche più indicate per il proprio problema.

 

Fonti:

- Dottor Fabio Longo, medico chirurgo specialista in oculistica
- Dottor Francesco Nizzola, specialista in microchirurgia oculare

Commenta
27/06/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale