Home  
  
  
    Come funziona la liposuzione?
Cerca

Chirurgia estetica
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Come funziona la liposuzione?

Se per alcune donne le rotondità situate intorno ai glutei sono segno di femminilità, per altre rappresentano un vero e proprio complesso. Problema non di appannaggio esclusivo delle donne in sovrappeso, questi antiestetici accumuli adiposi, comunemente detti "cuscinetti", sono presenti anche nelle donne normopeso e che seguono un corretto stile di vita. Ma niente panico! Se i cuscinetti fanno parte delle zone ribelli difficili da sconfiggere, non sono tuttavia un dramma. Panoramica delle strategie per combattere i cuscinetti.

Come funziona la liposuzione?
© Getty Images

La liposuzione: un metodo efficace

I cuscinetti sono un ammasso di depositi adiposi che si consolidano e prendono consistenza. Per scacciare questi rotolini di cellulite, la chirurgia estetica si rivela un rimedio efficace, grazie alla tecnica di liposuzione o lipoaspirazione. Questo intervento consiste nell'aspirare il grasso con l'ausilio di cannule finissime. Le piccole cicatrici rimangono in seguito nascoste sotto la piega del gluteo. L'aspirazione viene eseguita in anestesia locale o generale, oppure con epidurale. Dura da 30 minuti a 1 ora. Successivamente potrebbero comparire lividi o gonfiori, che scompaiono rapidamente. Per quanto riguarda la ripresa delle attività, sono necessari da 4 giorni a 1 settimana. Qualora fossero presenti imperfezioni (superficie irregolare, asimmetria...), è possibile ritoccarle dopo 6 mesi. Questa operazione garantisce risultati eccellenti e la silhouette si presenta tanto più sottile quanto più si segue un corretto stile di vita (alimentazione sana, attività sportiva...). Nota: prima di sottoporsi a questo intervento sono necessari determinati requisiti. Innanzitutto, il tipo di pelle deve essere di buona qualità, "cioè avere una buona capacità di retrazione", spiega il Dott. David Picovski, chirurgo plastico ed estetico. In secondo luogo, questo rimedio non è una scorciatoia in sostituzione di una dieta. Non si deve essere eccessivamente in sovrappeso al momento dell'intervento. Infatti, "una liposuzione non è un metodo di dimagrimento. Non consente di perdere peso, quanto piuttosto di rimodellare la silhouette della paziente", chiarisce l'esperto.

I metodi alternativi per eliminare i cuscinetti

La medicina estetica propone una tecnica meno invasiva per eliminare i cuscinetti di grasso: la lipotomia. Questo metodo consiste nell'iniettare in anestesia locale un siero fisiologico nella zona da trattare allo scopo di distruggere le adiposità o cellule di grasso. Tali adiposità passano poi nella circolazione sanguigna e i detriti cellulari vengono espulsi attraverso il sistema linfatico. Da sapere: Questa tecnica, praticata essenzialmente da medici estetici, non è tuttavia raccomandata dai chirurghi estetici. La Società Francese di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica mette in guardia le pazienti allettate dalla tecnica della lipotomia o della lipolisi destinata a trattare la cellulite in maniera non chirurgica, perché "l'iniezione effettuata può eventualmente essere associata ad altre procedure non chirurgiche, come l'applicazione per via esterna di ultrasuoni". Il 16 dicembre 2010, l'Alta Autorità francese per la Sanità ha pubblicato un avviso che conferma il carattere potenzialmente pericoloso di suddette tecniche di lipolisi, tuttavia queste ultime continuano a essere autorizzate se praticate da medici competenti.

Sport e fitness per rimodellare il corpo

Più accessibile a tutti, lo sport può rivelarsi una strategia efficace nella lotta contro i cuscinetti. Alcune attività permettono di agire specificamente su questa zona ribelle: "l'Adi boxing, il CrossFit e il Grit sono molto efficaci per assottigliare i cuscinetti", spiega Lucile Woodward, allenatrice sportiva. Questi sport hanno in comune il fatto di proporre alcune serie di esercizi diversificati e intensi per un breve lasso di tempo, allo scopo di far lavorare al massimo il sistema cardiovascolare e di agire sul potenziamento muscolare, che contribuiscono a scolpire la silhouette. Come risultato, i depositi adiposi si sciolgono per lasciare il posto a una linea più slanciata e assottigliata Per le donne che non vedono l'ora di tuffarsi in acqua, l'aquacycling (seduta di bicicletta in piscina) permette di scolpirsi un corpo da sirena. Questa attività assottiglia le cosce, mentre l'acqua attiva la microcircolazione, favorisce il drenaggio ed elimina la buccia d'arancia. Con 2 o 3 sedute a settimana nel corso di 3 mesi, la vita e i glutei si ridefiniscono. L'aquacycling viene praticata in corsi collettivi o in cabine individuali. Le adepte dello sport all'aperto punteranno sulla corsa associata a esercizi di potenziamento muscolare. Con una pratica regolare (45 minuti per 3 volte a settimana), la corsa permette di bruciare calorie e di snellire la silhouette. I cuscinetti si attenuano se ci si impone un allenamento regolare. Infine, la trainer suggerisce un'attività originale, il calcio in palestra: "Con un impegno di 2-3 volte a settimana, il calcio in palestra fa lavorare sufficientemente il sistema cardiovascolare e il potenziamento muscolare per agire sulla silhouette" Il consiglio dell'allenatrice: in generale, privilegia la pratica regolare di uno sport con un'intensità abbastanza elevata da ottenere risultati visibili sulla cellulite. Il lavoro dei glutei, così come dell'interno e dell'esterno delle cosce, richiede energia; si tratta di una zona che brucia rapidamente, ma non devi scoraggiarti! A lungo termine, questi muscoli esercitano un'azione di drenaggio permanente, che impedisce l'accumulo e la formazione della buccia d'arancia.

Il massaggio "a torsione"

I cuscinetti sono un ammasso di cellulite che il massaggio a torsione riesce ad attenuare se praticato in abbinamento a un'attività fisica regolare e associato a un'alimentazione sana. Questa tecnica di massaggio (si pizzica la pelle tra pollice e indice facendola ruotare sotto le dita) permette di eliminare il grasso accumulato sotto la cute al livello dei glutei e dei fianchi. Quando la pelle viene sottoposta a questo impastamento, le cellule adipose si rompono favorendone l'eliminazione. Questa pratica può essere eseguita manualmente o meccanicamente. Le creme snellenti anticellulite e rassodanti sono utilizzate in associazione al massaggio a torsione. Levigano e migliorano l'aspetto della grana della pelle, a volte con un effetto tensore. Alcuni prodotti snellenti sono concepiti, nello specifico, per agire sulle zone ribelli. Le loro formule contenenti caffeina in associazione a principi attivi destoccanti e rassodanti riescono a eliminare i grassi. Ad ogni modo, i risultati restano moderati perché, anche se si nota un miglioramento della qualità della pelle, le cellule adipose vengono stimolate e si non si avverte più un senso di gonfiore, la perdita di centimetri non sempre avviene in modo sistematico.

Stéphanie Moyal

Commenta
13/06/2013

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale