Home  
  
  
    Riconoscere il melanoma
Cerca

Il melanoma
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Come riconoscere un melanoma

Spesso, quando compare un nuovo nevo oppure uno di quelli già presenti sulla nostra pelle cambia forma o colore, il primo timore che sopraggiunge è quello di essere affetti da un melanoma. Si tratta di una preoccupazione del tutto normale che, grazie alla diffusione delle campagne per la prevenzione del melanoma, ci spinge a sottoporci ad un controllo più approfondito. Riconoscere un melanoma può sembrare complicato ma, in realtà, tutti possiamo essere in grado di farlo se sappiamo quali caratteristiche cercare. Vediamo quali sono i diversi tipi di melanoma, scoprendo i loro possibili aspetti ed i segnali distintivi.

Riconoscere il melanoma
© Getty Images

I melanomi più comuni

Melanoma a diffusione superficiale

  • La forma di melanoma più diffusa (parliamo di circa il 70% dei casi) è il melanoma a diffusione superficiale.
  • Il suo aspetto è simile a quello di un normale nevo della pelle ma presenta una superficie irregolare, dai molteplici colori (dal marrone scuro al nero).
  • Il melanoma a diffusione superficiale si localizza nella maggior parte dei casi sul tronco, sulla parte alta della schiena e sugli arti inferiori.
  • Spesso si origina da un nevo pre-esistente ma può anche comparire all'improvviso.
  • Questo melanoma ha solitamente una espansione piuttosto lenta ed è quindi fondamentale che venga scoperto quanto prima, per poter essere asportato in sicurezza. Prevenire il melanoma è più semplice di quanto possa sembrare.

Melanoma nodulare

  • La seconda forma di melanoma per numero di casi (circa il 15%) è il melanoma nodulare.
  • Ha caratteristiche molto diverse dal melanoma a diffusione superficiale e si tratta di una forma di tumore della pelle molto più aggressiva.
  • Il melanoma nodulare si presenta sempre in rilievo sulla pelle e si ingrandisce molto velocemente, sia sulla pelle che verso l'interno.
  • Anche il suo aspetto è simile a quello di un nevo ma, in questo caso, la variazione di aspetto è molto più evidente sin da subito.
  • Inizialmente di colore marrone scuro/nero, il melanoma nodulare sviluppa poi un caratteristico colore bluastro. Questa forma di melanoma ha una incidenza maggiore negli uomini e si sviluppa prevalentemente sul tronco e sulla testa.

I melanomi più rari

Melanoma di tipo lentigo maligna

  • A differenza dei melanomi che si originano da nevi, il melanoma di tipo lentigo maligna si sviluppa a partire dalle macchie solari.
  • E' una forma di tumore della pelle piuttosto rara (intorno al 5%) e tende a colpire soprattutto le persone anziane.
  • Come per il melanoma a diffusione superficiale, anche il melanoma di tipo lentigo maligna ha uno sviluppo molto lento.
  • Il suo aspetto è inizialmente molto simile a quello di una macchia solare. Nel tempo la zona lesionata tende ad assumere un colore più scuro e ad ingrandirsi molto.

Melanoma acrale lentigginoso

  • Il melanoma acrale lentigginoso è il più raro di tutti i melanomi: si calcola che interessi meno del 5% dei casi. Questo melanoma è anche uno dei più difficili da diagnosticare a causa del suo aspetto particolare e della posizione in cui tende a svilupparsi.
  • Il melanoma acrale lentigginoso infatti si manifesta nelle estremità del corpo (mani, piedi e braccia) ed ha caratteristiche molto particolari.
  • Le sue lesioni non somigliano a nevi o macchie solari, ma sono piuttosto più paragonabili a piccoli lividi bluastri o marroni o ad aggressive irritazioni della cute.
  • Si tratta di un melanoma molto aggressivo e pericoloso, sopratutto per la difficoltà di riconoscerlo e diagnosticarlo in tempi brevi.

Il melanoma non colpisce soltanto la pelle

Spesso pensiamo che il melanoma sia un tumore che colpisce soltanto la pelle. In realtà esistono alcune forme di melanoma, fortunatamente piuttosto rare, che si sviluppano all'interno del corpo.

I due melanomi non a carico della pelle più frequenti sono il melanoma interno ed il melanoma oculare.

  • Il melanoma interno può colpire i linfonodi ed è causato da alcune cellule melanomatose che si sono spostate dalla pelle all'interno del corpo. Sono molto difficili da diagnosticare perché non presentano dei sintomi cutanei di rilievo.
  • Il melanoma oculare è la forma più comune di tumore oculare. Si può sviluppare in diverse zone dell'occhio, sia esterne che interne, ed è spesso asintomatico. Può essere diagnosticato attraverso una semplice visita oculistica.

Ora avete alcuni strumenti di base per poter scoprire la presenza di un eventuale melanoma sulla pelle. In questo campo però l'auto-diagnosi non è sufficiente: il melanoma può assumere caratteristiche molto particolari a seconda del suo stadio e della sua tipologia. Se avete anche solo il minimo sospetto di aver riconosciuto un melanoma, prenotate quanto prima un controllo dermatologico approfondito.

Fonti:

Campagna di prevenzione del melanoma del Ministero della Salute

http://www.salute.gov.it/

Aimac – Associazione italiana malati di cancro, parenti ed amici

http://www.aimac.it/index.php

Fondazione melanoma onlus

http://www.fondazionemelanoma.org/

Commenta
03/03/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale